TESINA MATURITÀ SUI COLORI: ARGOMENTI E COLLEGAMENTI

Il tema trattato nella mia tesina è il “colore” perché penso che in ogni tempo e in ogni cultura abbia avuto un ruolo molto importante nella vita quotidiana di ciascun individuo. Siamo circondati dai colori e i colori accendono i sensi, la fantasia, l’immaginazione, creano emozioni. I colori sono un qualcosa che appartiene a noi tutti, li sentiamo vicini, ci suscitano attrazione o repulsione. Su questi significati si innestano le mode, le tendenze, la cultura.
Il gusto del colore si nutre e si arricchisce delle scoperte tecniche, del susseguirsi delle correnti artistiche, dei movimenti socio-economici. La nostra epoca è contrassegnata dal colore digitale, dalle superfici riflettenti delle costruzioni e degli oggetti, da sfumature che perdono la fissità sintetica per acquistare mutevolezza, profondità di riflessione e bagliori cangianti.
Come credere che esso trovi una sua giustificata posizione attraverso le varie discipline? In letteratura e soprattutto quando si parla di poeti è naturale parlare di colore; anch’essi possiedono una loro tavolozza e usano certi colori piuttosto che altri. I poeti li amano, ne parlano nelle loro opere, li citano, li evocano, li descrivono. I tramonti, i fiori, gli oggetti, le persone, le situazioni hanno colori ben precisi.

TESINA MATURITÀ SUI COLORI: I COLLEGAMENTI IN TUTTE LE MATERIE

Si potrebbe cercare di scoprire quale immagine sensibile del mondo possiedono gli autori. Come spiega John Gage in quello che è forse il più bel libro sul colore “Colore e cultura” (1969) il linguaggio del colore è sia un linguaggio naturale sia un linguaggio culturale. Qual è, per esempio, la tavolozza di un poeta come Eugenio Montale? Il poeta ligure è un autore fortemente visivo. Nelle sue opere il massimo di chiarezza si accompagna al massimo di oscurità, i colori sono spesso quelli del mondo animale-vegetale: albero, foglia, giglio. Nei suoi versi si parla di luce e insieme d’ombra. L’azzurro e il giallo biondo-oro degli Ossi di seppia, il verde nelle Occasioni e il contrappunto nero-rosso ne La bufera. Nell’arte, invece, chi meglio di Vasilij Kandinskij, con la sua passione per i colori puri ci rende attratti da quest’elemento?
Le sue pitture simili a composizioni musicali in una straordinaria sinfonia di colori mi hanno sempre affascinato e per tanto non vi sia un soggetto reale rappresentato, ma solo fantasie di colori, trovo sia un genere di pittura molto allegro e di chiara interpretazione. Con questo non voglio dire che altri pittori non siano riusciti ad affermare un’armonia di colori, ma forse Kandinskij proprio perché il primo pittore astratto ne è l’esempio migliore. Parliamo dei colori nella storia, ogni nazione ha e continua ad avere il colore che la rappresenta. I colori politici, infatti, sono utilizzati per rappresentare un partito politico o un’ideologia. Nella prima guerra mondiale, in particolare nella Guerra Civile russa, squadre come le “Armate Rosse” e le “Armate Bianche” insieme ad altre squadre minori, affermarono il proprio dominio e si distinsero proprio per i loro colori. Importanti sono anche i colori nel campo della moda. Sono i protagonisti per eccellenza e rivestono un compito fondamentale. Gli stilisti amano i colori, giocano, li stravolgono, inventano nuove sfumature e altrettante composizioni.
Durante una sfilata, la prima cosa che osservo non è tanto il taglio dell’abito ma la stoffa e il suo colore. Rimango affascinata, da come riescono ad armonizzare il tutto; probabilmente lo stesso abito, ma con una stoffa e un colore diverso, perderebbe bellezza e attirerebbe, meno. Quando noi ci rechiamo nei negozi per acquistare un nuovo capo cosa attira il nostro interesse? Personalmente penso che sia proprio quel colore, quella tinta, che ci colpisce e ci fa optare per la scelta di un capo piuttosto che l’altro.  Proprio perché il nostro è un gusto del tutto personale, nella moda si parla di “psicologia dei colori”, la tecnica che studia la personalità di una determinata persona in base al suo colore preferito. La percezione del colore va intesa come un evento rivelatore di una dinamica emozionale profonda, che dipende dalle caratteristiche personologiche della persona. Ho scelto di parlare di Valentino perché, oltre ad essere il mio stilista preferito, trovo unico il suo modo di usare i colori e soprattutto il colore “rosso”.
Le sue creazioni sono uniche ed ineguagliabili. La mia tesina si conclude con l’analisi di un altro campo in cui vengono applicati i colori. Secondo la “cromoterapia” ad esempio, i colori aiuterebbero il corpo e la psiche a ritrovare il loro naturale equilibrio, e avrebbero effetti fisici e psichici in grado di calmare certi sintomi.

Per consultare la tesina completa clicca su "Scarica il file".

MATURITÀ 2017: RISORSE E AGGIORNAMENTI

Scopri la maxi guida all'Esame di Maturità 2017 per restare sempre aggiornato sulle date, le commissioni e le tracce del Miur per le singole prove: