Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Angela Ardizzone

Complemento predicativo del soggetto e dell'oggetto

COMPLEMENTO PREDICATIVO DEL SOGGETTO E DELL'OGGETTO. Tra i complementi diretti dell'analisi logica abbiamo il complemento predicativo del soggetto e dell'oggetto, che in sostanza sono la stessa cosa ma ovviamente presentano alcune differenze che li contraddistinguono. Essendo molto simili tra di loro è dunque facile commettere errori negli esercizi, tuttavia non temete: in questa guida vi spiegheremo tutto quello che dovete sapere sul complemento predicativo del soggetto e dell'oggetto, così da non sbagliare più e migliorare il voto di italiano!

Leggi anche: Analisi logica: complementi diretti

COMPLEMENTO PREDICATIVO DEL SOGGETTO E DELL'OGGETTO: DIFFERENZE. Per comprendere le differenze tra complemento predicativo del soggetto e dell'oggetto occorre innanzitutto apprendere la definizione di entrambi:

Il complemento predicativo del soggetto è un nome o un aggettivo che completa il significato del predicato e si riferisce al soggetto, con il quale concorda. E' richiesto dai verbi copulativi (si annuncia, sembra ecc...), da verbi appellativi, elettivi, estimativi, affettivi di forma passiva e da verbi predicatvi usati con funzione copulativa (è tornata, si è allontanato). Se costituito da un nome, il complemento predicativo del soggetto può essere introdotto da preposizioni, avverbi o locuzioni prepositive.

Esempi:

  • La giornata si annuncia rilassante.
  • Mia cugica è stata nominata presidente.
  • Paola è tornata stanca

Il complemento predicativo dell'oggetto è costituito da un nome o un aggettivo che completa il significato del predicato e si riferisce al complemento oggetto, con il quale concorda. Esso dipende da verbi che reggono anche il predicatvo del soggetto, ma in questo caso vengono usati ache nella forma attiva (verbi appellativi, elettivi, stimativi, effettivi. Quando è un nome o un aggettivo sostantivato il predicativo dell'oggetto può essere introdotto da preposizioni, locuzioni prepositive o avverbi. 

Esempi:

  • I presenti hanno nominato Giuseppe (complemento oggetto) rappresentante d'istituto.
  • Alcuni ritengono imprecise le fonti (complemento oggetto) su questa opera.
  • Tu mi (complemento oggetto) tratti da sciocco. 
     

​COMPLEMENTO PREDICATIVO DEL SOGGETTO E DELL'OGGETTO: ESERCIZI E FRASI. La differenza dunque sta nel fatto che il complemento predicativo del soggetto si riferisce al soggetto, mentre quello dell'oggetto al complemento oggetto. Per il resto, le caratteristiche sono le medesime! Qui di seguito ecco qualche esercizio svolto per comprendere meglio il concetto.

  1. Ti ritengo responsabile di ciò. = predicativo dell'oggetto (ti: complemento oggetto).
  2. Quelle informazioni sembravano false. = predicativo del soggetto (Quelle informazioni: soggetto + attributo)
  3. Mi sembra opportuna una pausa di riflessione. = predicativo del soggetto (una pausa: soggetto)
  4. Spesso il silenzio sembra più efficace di mille parole. = predicativo del soggetto (il silenzio: soggetto)
  5. Oggi il caldo sembra insopportabile. = predicativo del soggetto (il caldo: soggetto)
  6. Ho scelto Milena come portavoce del gruppo. = predicativo dell'oggetto (Milena: complemento oggetto)


ANALISI LOGICA: TUTTO SUI COMPLEMENTI. Tutto chiaro? Ora non ti resta che ripassare bene tutti gli altri complementi:

Commenti

Commenta Complemento predicativo del soggetto e dell'oggetto.
Utilizza FaceBook.