Si scrive so, sò o so’?

Ti sei mai chiesto quale tra queste sia la forma corretta: so, sò oppure so’? Un bel dilemma… Tanti vengono improvvisamente colti da questo dubbio, ma basta semplicemente capire qual è la regola ed il gioco è fatto. Scopriamo insieme come si scrive la prima persona singolare del presente del verbo sapere e a cosa fare attenzione per non sbagliare.

Non perderti: Come fare un buon tema: 19 errori di ortografia da evitare

So, sò o so’: la forma corretta

Abbiamo già anticipato che questa forma è una delle tante che crea dubbi e titubanze quando ci troviamo nel momento in cui dobbiamo abbandonare la lingua parlata e dobbiamo muovere le manine per scrivere, ovviamente correttamente. Si tratta una delle tante forme, che per volere o per volare, si fa costantemente influenzare dalla forma parlata e che quindi poi crea seri problemi anche nella lingua scritta, causando così tanti erroracci! In questo particolare caso la forma corretta da seguire è la seguente, ovvero: so senza accento. Questo perché nei monosillabi l’accento non si mette, eccetto i casi in cui esistono omonimi dal significato diverso.

So, sò o so’: frasi ed esempi

Avete capito quindi qual è la forma  corretta e la regola da seguire, siamo sicuri che con questa breve e concisa spiegazione abbiamo levato via tutti i dubbi, però dato che noi di Studentville siamo parecchio scrupolosi ci teniamo anche ad approfondire la spiegazione e quindi ecco delle frasi e degli esempi con la forma corretta, ovvero “So”:

  • Io veramente non so dove si possono comprare le calze per la corsa!
  • Lo so è banale, ma forse molti non sanno che la sigla della provincia di Treviso è TV.
  • Lo so che non è facile parlare con i propri figli, ma devi farlo.
  • Non so se preferisco stampare gli inviti sulla carta semplice o sulla pergamena.
  • Mi può gentilmente fare il pieno di benzina perché so che domani c’è sciopero.
  • Non so come usare il cambio automatico di questa macchina.
  • Ti ripeto, non so come dirtelo per cui te lo disegno!
  • Non so quale sarà il giudizio del mio professore sul mio impegno scolastico: spero che non mi deluda!
  • L’allarme della mia sveglia è impazzito: suona ogni mezz’ora e non so come interromperlo!
  • Ho vissuto molti anni in montagna e ancora non so abituarmi al caos della città.
  • Non so perché il mio computer non si collega ad internet.
  • Non so se stesse bene: sgranava il rosario già da un paio d’ore.
  • Ogni anno è la stessa storia: non so mai dove andare per il cenone di Capodanno!
  • Non so quanto siano affidabili le statistiche sul numero di aborti che vengono effettuati ogni anno in Italia.