Tema sull’integrazione degli immigrati: esempio svolto

L’immigrazione è una delle tematiche più calde degli ultimi decenni: l’Italia è un paese “novello” in questo frangente, in quanto è passata da essere una nazione di emigranti a un Paese in cui approdano sempre più immigrati. Non possiamo infatti dimenticare i lunghi flussi migratori che si sono verificati tra fine Ottocento e gli anni Settanta del Novecento, quando chi non aveva scelta e possibilità in Italia decideva di trasferirsi in Francia, Germania e America per ricominciare una nuova vita. Adesso però siamo noi a dover accogliere popolazioni che, per un motivo o per un altro, fuggono dai loro paesi. E se la maggior parte di noi storce un po’ il naso di fronte a questo fenomeno, l’unica cosa da fare è cercare di far integrare nel modo migliore possibile questa gente. Devi per caso svolgere un tema su questo argomento? Allora continua a leggere: ti forniremo un tema svolto sull’integrazione dei migranti da usare come spunto per la scuola.

Non perderti: Tema svolto sull’immigrazione: tracce

Integrazione dei migranti, tema svolto: introduzione

Negli ultimi tempi i flussi migratori verso il nostro paese sono sempre più insistenti, e ogni giorno in TV veniamo a conoscenza di sbarchi nelle varie regioni d’Italia. E pensare che, fino a qualche decennio fa, eravamo proprio noi ad andar via in cerca di fortuna. Chi in America, chi in Francia, in Germania o in Svizzera, con le poche cose che possedeva lasciava la propria patria con il magone ma con la speranza di un futuro migliore.

Scopri anche: Testo argomentativo sul’immigrazione svolto

Tema sull’integrazione dei migranti: svolgimento

Di certo non sarà stato facile: discriminazioni, porte chiuse in faccia e all’inizio non sempre il pane in tavola. Ma chi ha resistito è riuscito ad andare avanti, a trovare un buon lavoro e ad integrarsi, contribuendo anche all’economia del paese ospitante. Eh già, perché l’immigrazione, che spaventa molti di noi, che non ci fa dormire la notte perché si ha paura di essere derubati dallo straniero, di subire aggressioni e violenze, in realtà ha anche aspetti positivi. Di certo, servono norme più severe e precise riguardo alla gestione dei flussi migratori, tuttavia occorre anche sfruttare a nostro vantaggio questo fenomeno. In primo luogo dal punto di vista economico: c’è una potenziale manodopera che può essere impiegata nei modi più svariati, per non parlare poi delle imprese che potrebbero nascere aiutando la nostra economia. Ma il primo passo che bisogna compiere è l’integrazione, partendo dall’accettazione di chi è diverso da noi, di chi proviene da un altro paese e ha cultura, tradizioni e religioni diverse dalle nostre. Accettare è il primo passo verso l’integrazione di queste persone, e forse l’ambiente più adatto per iniziare è la scuola, in cui ormai ci sono diversi allievi stranieri. Occorre dunque promuovere l’integrazione all’interno della scuola, insegnando a bambini e ragazzi ad accettare chi è diverso da noi, a collaborare e a fare in modo che nessun si senta escluso. Da qui parte la cultura dell’integrazione, importante per il progresso del paese, per una convivenza civile e pacifica. Chiaramente, occorre che dall’altra parte ci sia un atteggiamento favorevole: sappiamo bene che alcuni immigrati hanno causato problemi, dai furti alle violenze. Non dobbiamo fare di tutta l’erba un fascio, dunque, in questo caso, è opportuno fare una selezione tra chi può essere utile allo sviluppo del nostro paese e chi invece deve essere mandato via in quanto provoca solamente scompiglio.

Ecco la scaletta da seguire:

Tema sull’integrazione degli immigrati: conclusione

In conclusione, possiamo affermare che con una buona politica d’integrazione il futuro del nostro paese potrebbe essere più roseo di ciò che sembra. Ovviamente, la strada è lunga e i passaggi da effettuare sono tanti, dunque occorre avere pazienza e, mattoncino dopo mattoncino, valutare quali risultati positivi sono stati raggiunti.

Se invece hai bisogno di altri temi di attualità non perderti la lista completa: Temi svolti di attualità

Non perderti:

Leggi la nostra guida: Come scrivere un tema