Amministratore di condominio: tutte le info

Il lavoro di amministratore di condominio vi affascina e vorreste farlo nella vita? Oggi vogliamo condividere con voi tutte le info di cui siamo in possesso sui corsi e le competenze necessarie per poterlo fare. Oltre alle informazioni su corsi e competenze, va detto che per fare questo lavoro è necessario avere molta pazienza, calma ed essere dei buoni moderatori e mediatori in quanto si tratta di inserirsi nei rapporti che intercorrono tra condomini e che, spesso, possono essere anche molto tesi. Se pensate di riuscire in quest’impresa allora fermatevi qui e leggete quello che dovete sapere.

Amministratore di condominio: i corsi

I corsi di formazione per amministratore di condominio possono essere organizzati da chiunque, l’importante è che vengano rispettate le indicazioni contenute nel decreto ministeriale. Le stesse associazioni di categoria come l’Unai (Unione nazionale amministratori di immobili) o l’Anammi (Associazione nazional-europea degli amministratori di immobili) da anni organizzano corsi di formazione per chi è interessato a svolgere questa attività. Il programma del corso deve essere comunicato al ministero della Giustizia e serve per offrire agli aspiranti professionisti un complesso di conoscenze tecnico-giuridiche, contabili, amministrative e gestionali, indispensabili per gestire un fabbricato in regime condominiale.

Amministratore di condominio: le competenze

Possiamo sintetizzare così le competenze e le mansioni degli amministratori di condominio:

  • fare in modo cioè che ciascun condòmino possa usufruire in eguale misura di quelle parti del fabbricato che sono di proprietà di tutti;
  • di redigere, modificare e far rispettare il regolamento condominiale;
  • di riscuotere le quote condominiali necessarie per l’attività di ordinaria e di straordinaria manutenzione oltre che per il funzionamento delle parti comuni;
  • di eseguire le delibere dell’assemblea condominiale e convocarla almeno annualmente per l’approvazione del rendiconto condominiale;
  • di eseguire gli adempimenti fiscali consistenti ad inizio anno, nella presentazione della certificazione unica dei redditi dell’anno precedente e a metà anno, nella presentazione della certificazione dei redditi dei sostituti d’imposta;
  • di tenere il registro dei verbali delle assemblee con allegato il regolamento di condominio;
  • di tenere il registro della contabilità in cui sono annotati in ordine cronologico le entrate e le uscite della gestione.

Leggi anche: Come diventare criminologo