Quanto guadagna un magistrato?

Avete mai pensato di intraprendere la carriera di magistrato, e volete sapere qual è lo stipendio? La professione del magistrato prevede un lungo percorso di studi e di specializzazioni e richiede, soprattutto, tanta passione, caparbietà e costanza. Il magistrato, chiamato anche giudice, ricopre un ruolo molto serio e importante, ha una grande responsabilità e, anche per questo motivo, lo stipendio è molto elevato; è una delle figure che compongono il Consiglio Superiore della Magistratura, CSM, insieme ad altri 33 componenti, che sono:

  • Presidente della repubblica, che lo presiede
  • Il primo presidente della corte di cassazione e il procuratore generale presso la corte di cassazione, cioè i magistrati con il grado più alto della magistratura ordinaria.
  • 20 membri eletti dai magistrati ordinari tra tutti i magistrati ordinari
  • 10 membri eletti dal parlamento che per l’occasione si riunisce in seduta comune ( professori universitari e avvocati con più di 15 anni di professione.

Ora andiamo a scoprire quali sono le mansioni del magistrato e a quanto ammonta lo stipendio.

Non perderti: Lavori più retribuiti: 7 più pagati in Italia nel futuro

Magistrato: quali sono le sue mansioni

Vi abbiamo già accennato che il magistrato è una delle figure che compongono il Consiglio Superiore della Magistratura, CSM, insieme ad altri 33 componenti; è chiamato anche giudice, riveste un ruolo di grande responsabilità e questo è uno dei motivi per cui lo stipendio è abbastanza elevato. Ma vi siete mai chiesti quali sono le sue mansioni? Scopriamole insieme:

  • Esamina e valuta documentazione, atti, prove, atti processuali allo scopo di raccogliere e valutare elementi che possono essere utili per la conduzione dell’udienza.
  • Conduce le udienze dirigendone l’iter (assunzione di testimoni, interrogatori delle parti) per verificare gli elementi raccolti e esaminare le posizioni delle parti in causa.
  • Emette le sentenze e/o predispone misure cautelari nei casi di urgenza coerenti con le valutazioni fatte.

I fattori che determinano lo stipendio di un magistrato riguardano anche il tipo di mansione che svolge; esiste il Magistrato Ordinario e quello Amministrativo, scopriamo che ruolo svolgono e la differenza negli stipendi.

Magistrato Ordinario: cosa fa e quanto prende di stipendio

Il magistrato ordinario si occupa di diritto civile e penale, e durante il primo anno di lavoro la retribuzione è di circa 2200 euro netti al mese; la retribuzione varia anche in base agli anni di servizio, infatti dopo 4 anni di attività lo stipendio di un magistrato può arrivare a 3.600 euro al mese netti. Dopo 20 anni di carriera la retribuzione aumenta ancora ed arriva a circa 5.800 euro mensili e, verso la fine della carriera, la retribuzione può arrivare anche a 7.500 euro netti mensili. Ma ora, occupiamoci del magistrato amministrativo.

Magistrato Amministrativo: cosa fa e a quanto ammonta lo stipendio

Il magistrato amministrativo si occupa di materie amministrative quindi gare di appalto, concorsi pubblici, illeciti amministrativi e via dicendo; può arrivare a guadagnare cifre che arrivano anche a 15.000 € netti al mese verso la fine della carriera. Un giudice della Corte di Appello può guadagnare inizialmente 5.877,00 euro al mese e, ogni anno e mezzo, può avere l’aumento della busta paga fino ad arrivare a 6.690,00 euro al mese (8.764,00 con le indennità).

Leggi anche:  Lavori per diventare ricchi: classifica

Non perderti: Quanto guadagna un notaio in media?