Orientamento

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione

Esame Commercialista: come prepararsi

ESAME DI STATO COMMERCIALISTA: REQUISITI PER SUPERARLO. L'Esame Commercialista è l'Esame di Stato per diventare dottori commercialisti, necessario dunque per l'esercizio della professione. Esso è composto da 3 prove scritte e 1 prova orale, per cui servono una buona base di studi universitari e una preparazione specifica ed accurata. In questo post daremo alcuni consigli su come studiare per l'Esame Commercialista ed affrontarlo nel migliore dei modi! Ma prima diamo uno sguardo alla composizione dell'esame, così da avere un'idea chiara di quello che andremo a preparare.

Non perderti la guida completa: Come diventare commercialista


 

ESAME DI STATO COMMERCIALISTA: LE PROVE. L'Esame Commercialista è composto da 3 prove scritte e una prova orale. 

Esame di stato commercialista. Prima prova scritta

La prima prova scritta comprende le seguenti materie:

  • Ragioneria generale e applicata
  • Revisione aziendale
  • Tecnica industriale e commerciale
  • Tecnica bancaria
  • Tecnica professionale
  • Finanza aziendale

Come affrontare lo studio per la prima prova? Concentriamoci sulle tematiche riguardanti le operazioni straordinarie di azienda, approfondendo 3 aspetti importanti: normativa civilistica, normativa tributaria, rilevazione contabile. In particolare, approfondiamo l'operazione di fusione e scissione d'azienda, temi frequenti nelle tracce dei anni passati, e viste le tematiche, stiamo attenti a determinare bene le differenze di fusione e di scissione, e la loro collocazione in bilancio. Infine, studiamo attentamente i metodi di valutazione aziendale, importanti per lo svolgimento della maggior parte delle operazioni aziendali. 

Esame di stato commercialista. Seconda prova scritta

Per la seconda prova scritta è necessario studiare le seguenti materie:

  • diritto privato
  • diritto commerciale
  • diritto fallimentare
  • diritto tributario
  • diritto del lavoro e della previdenza sociale
  • diritto processuale civile

Si tratta della prova con una base teorica più consistente, per cui è necessario uno studio più approfondito. Su cosa dobbiamo concentrarci di più? Ci sono alcuni argomenti su cui bisogna insistere di più come trasparenza fiscale, tassazione delle plusvalenza, tassazione dei dividendi, deducibilità di costi specifici, derivazione dell’imponibile fiscale dal risultato civilistico, tipologia di governance, diritto di recesso, contabilità semplificata e ordinaria ecc... Tuttavia, cerchiamo di non tralasciare nulla se vogliamo arrivare alla prova sicuri e tranquilli!

Esame di stato commercialista. Terza prova scritta

La terza prova scritta è a contenuto pratico. Si tratta di un'esercitazione sulle materie previste per la prima prova scritta, cioè la redazione di atti relativi al contenzioso tributario. 

Lo scopo della prova è quello di testare la capacità del candidato di ragionare su un caso specifico e di risolverlo. Inoltre, essa esamina la sua preparazione nei vari strumenti del contenzioso tributario. Nello svolgere la prova dunque, teniamo conto degli strumenti deflativi del contenzioso, come Inviti al contraddittorio, Accertamento con adesione, Adesione ai PVC.

Esame di stato commercialista. Prova orale

La prova orale verterà sulle materie oggetto delle prove scritte, ma non solo:

  • informatica
  • sistemi informativi
  • economia
  • politica
  • matematica e statistica
  • legislazione e deontologia professionale

Per la prova orale, oltre a ripassare le materie oggetto delle prove scritte, dovremo esercitarci su questioni teorico pratiche, ma anche riguardare aspetti di legislazione e deontologia professionale. Dovremo dimostrare di possedere una spiccata attitudine ad analizzare e risolvere i casi proposti, e dimostrare di avere dunque un'ottima preparazione e di aver svolto un'esperienza proficua nel corso del Tirocinio. 
 

ESAME ABILITAZIONE DOTTORE COMMERCIALISTA: COME STUDIARE. Abbiamo visto cosa, di ogni prova dell'Esame Commercialista, dobbiamo tenere maggiormente in considerazione. Adesso invece proviamo a vedere come organizzare lo studio nel corso del periodo precedente alle prove. 

1. Preparare una tabella di marcia

L'esame di Stato per dottori commercialisti richiede un periodo lungo di studio, per cui iniziamo a prendere in mano i libri con largo anticipo! Calcoliamo approssimativamente quanto tempo abbiamo a disposizione, e suddividiamo le materie da ripassare nelle diverse settimane. Cominciamo dagli argomenti che ricordiamo di meno, così da arrivare più sicuri gli ultimi giorni. Lasciamo l'ultima settimana prima dell'esame per ripetere tutto, così da approfondire eventualmente qualche argomento che ci è sfuggito!

2. Quali libri usare?

Utilizziamo come base un libro specifico per l'esame commercialista, ma consultiamo anche i nostri testi universitari, appunti ed esercitazioni per approfondire.

3. Teoria e pratica

Non limitiamoci solo allo studio teorico, ma alleniamoci ad analizzare e risolvere casi specifici, e cerchiamo di rapportare quello che leggiamo ad esempi pratici.
 

ESAME DI STATO COMMERCIALISTA: COME AFFRONTARE LE PROVE. Per quanto riguarda le prove scritte, leggiamo attentamente le tracce, anche due o tre volte se necessario. Facciamo uno schema di quello che poi andremo a scrivere, e svolgiamo poi le prove. Stiamo molto attenti all'esposizione e ai termini che utilizziamo: un linguaggio troppo elementare ed errori ortografici sicuramente incideranno negativamente sulla valutazione! Per cui usiamo un linguaggio più tecnico ed appropriato, e controlliamo l'ortografia prima di consegnare.

Durante la prova orale avremo la possibilità di dimostrare maggiormente le nostre conoscenze, ed eventualmente rimediare agli errori degli scritti. Ma anche in questo caso cerchiamo di porre molta attenzione all'esposizione degli argomenti, facendo anche esempi opportuni, mostrando sicurezza e proprietà di linguaggio.

Commenti

Commenta Esame Commercialista: come prepararsi.
Utilizza FaceBook.