COSA VUOL DIRE LAICO? Tutti grossomodo conosciamo il significato della parola laico, anche se magari non sappiamo nello specifico e nel dettaglio cosa vuol dire e qual è la sua etimologia. In poche parola, una persona laica è un fedele che non è ordinato sacerdote e non appartiene ad una congregazione. Negli ultimi tempi però laico viene spesso associato ai termini ateo e agnostico, ma l'utilizzo, come vedremo, è semanticamente scorretto. Scopriamo allora di più sul termine laico: ecco qual è il suo significato, l'etimologia, i sinonimi cosa significa persona laica e che differenza c'è tra laico e ateo

Non perderti: Come fare un buon tema: i 19 errori di ortografia italiana da evitare

cosa vuol dire laico

LAICO: ETIMOLOGIA DELLA PAROLA. Il termine laico deriva dal greco laikós, che significa "del popolo": si riferisce quindi a chi vive tra il popolo non ecclesiastico, non possedendo le conoscenze teologiche e filosofiche dei membri appartenenti al clero. Nel Cristianesimo dei primi secoli vi era una forte distinzione tra laici e presbiteri, i quali partecipavano separatamente alle funzioni religiose. Nelle basiliche protocristiane infatti è presente un elemento architettonico, chiamato iconostasi, che divideva il popolo dal clero. 
 

PERSONA LAICA: SIGNIFICATO. Nella moderna Chiesa Cattolica una persona laica è un fedele, un credente non ordinato: si tratta di tutti coloro che sono stati battezzati e che quindi sono cattolici, ma non sono diaconi, presbiteri o vescovi. La parola laico è inoltre utilizzata anche in campo politico, e indica una persona che vorrebbe separare nettamente le istituzioni dalla confessione religiosa, quindi, per estensione, laico è chi propende verso una minore influenza della religione nella società. Inoltre, laico è chi è privo di pregiudizi e fa ragionamenti che non partono da presupposti aprioristici. 
 

FUNERALE LAICO: COSA SIGNIFICA. Sono diverse le persone che desiderano fare un commiato ai propri cari con un funerale laico: si tratta di un funerale svincolato dalla religione, durante il quale il defunto viene ricordato attraverso brevi racconti riguardanti la sua vita e il tutto viene accompagnato dalla musica e da letture non religiose. 
 

LAICO E ATEO: DIFFERENZE. Come abbiamo accennato, negli ultimi tempi la parola laico viene associata ai termini agnostico e ateo. L'uso però è semanticamente scorretto, in quanto il significato della parola laico è svincolato dall'autorità confessionale e non condiziona la pratica di una specifica credenza religiosa. Ateo invece è chi non crede nell'esistenza di Dio o in generale di un essere supremo. 
 

LAICO: SINONIMI PRINCIPALI. Se vuoi approfondire il significato di laico ecco alcuni sinonimi da utilizzare:

  • profano, aconfessionale, non religioso