Anna Karenina di Tolstoj, riassunto

Tolstoj considerava Anna Karenina (1873-1877) il primo vero romanzo uscito dalla sua penna:  l’andamento di Anna Karenina è più strettamente narrativo, ambientato nel mondo dell’aristocrazia, il romanzo è la narrazione in parallelo delle vite e degli amori di un gruppo di personaggi legati tra loro da vincoli di parentela e amicizia. La protagonista è appunto Anna costretta a sposarsi senza amore e senza volontà con l’ufficiale Karenin, da qui deriva anche il titolo del libro. Anna viene convocata dal fratello a Mosca per convincere la cognata a non lasciarlo, visto l’ennesimo tradimento. Ed è proprio in quella occasione che conosce, l’ufficiale Vronskij, di cui si innamora. Da qui si aprono una serie di avvenimenti e avventure che renderanno il libro assolutamente entusiasmante e al contempo romantico.

Non perderti:

Riassunto di Anna Karenina: trama

Il libro è suddiviso in ben otto parti, faremo dei piccoli riassunti per ogni parte per capire bene la trama e la morale che l’autore voleva trasmettere ai suoi lettori con la scrittura di questo libro che riscosse fin da subito un enorme successo.

  • Prima parte: la prima parte si apre con Stiva, fratello di Anna che tradisce per l’ennesima volta la moglie, Dar’ja “Dolly” Aleksandrovna. La donna stanca di questi continui tradimenti e di queste continue bugie decide di lasciarlo e mandare all’aria il matrimonio, basato su un amore a senso unico e privo di rispetto. Stiva chiama la sorella Anna in suo soccorso, per aiutare a salvare il suo matrimonio. Arrivata a Mosca ha il piacere di incontrare e conoscere Vronskij di cui se ne innamora follemente.
  • Seconda parte: il marito di Anna rimprovera la donna per le continue ed assidue conversazioni con l’ufficiale Vronskij, dimenticando però che il loro matrimonio non è stato volontario e tanto meno si tratta di un matrimonio felice. Anna rientrata ormai in un circolo vizioso con l’ufficiale e follemente innamorata di lui intrattiene dei rapporti da cui rimane incinta.
  • Terza parte: la terza parte parla della rurale vita che Lëvin svolge nella sua tenuta, un’ambientazione legata intimamente ai suoi pensieri e alle sue lotte interiori. Dolly, incontrando Lëvin, cerca di far rivivere i suoi sentimenti per Kitty.
  • Quarta parte: Karenin inizia a non sopportare più la situazione con la moglie Anna e sta penando ad una decisione piuttosto drastica che è quella del divorzio, Il fratello di Anna, Stiva, cerca di dissuaderlo, invitandolo a parlarne con Dolly. Quest’ultima iniziativa sembra di nuovo non sortire alcun effetto, ma Karenin cambia idea dopo aver saputo che Anna sta morendo per complicazioni dovute al parto e perdona Vronskij. Anna si riprende dal tragico parto, e chiama sua figlia Annie.
  • Quinta parte: Lëvin e Kitty si sposano. Pochi mesi dopo, Lëvin scopre che suo fratello Nikolaj sta morendo. La coppia si reca dal moribondo, di cui Kitty si occupa fino alla morte, scoprendo nel frattempo di essere incinta, in Europa nel frattempo Anna e l’amato compagno faranno molta fatica ad essere accettati.
  • Sesta parte: Dolly si reca da Anna e, su richiesta di Vronskij, le chiede di cercare di divorziare da Karenin. Quando Vronskij parte per alcuni giorni, la noia e il sospetto convincono Anna della necessità di un matrimonio con lui: scrive a Karenin e parte con Vronskij per Mosca.
  • Settima parte: La relazione tra Anna e Vronskij inizia a essere sempre più tesa, dominata dal risentimento provocato da un’ingiustificata ed esasperata gelosia da parte della donna, i due decidono così, per salvare la loro relazione di tornare a vivere in campagna. Il compagno di Anna dovette partire per un paio di giorni presa dallo sconforto e dalla confusione interiore si suicida sotto un treno, si narra che l’autore per questo accadimento prese spunto da un fatto vero, quando una donna si suicidò nei presso della sua abitazione nella stazione di Mosca
  • Ottava parte: l’ottava parte narra di tutte le avventure e di tutte le decisioni che le persone care e vicine dovettero prendere dopo la morte della protagonista, sua figlia fu affidata a Karenin e finalmente Stiva ottiene, dopo tanti sacrifici il lavoro che tanto desiderava. E alcuni volontari Russi tra cui Vronskij, che non ha intenzione di tornare, partono per aiutare la rivolta serba contro i turchi, scoppiata nel 1877.

Riassunto di Anna Karenina: recensione

Come si è potuto capire il libro è caratterizzato da molti, moltissimi colpi di scena che tengono “sul filo di un rasoio” la vita di tutti i personaggi; tra i protagonisti le avventure e gli accadimenti sono innumerevoli e l’amore è il centro di tutto il libro. Libro che tuttora ha un enorme successo, anche perché l’episodio della morte di Anna è ispirata ad una storia vera!

Se vuoi saperne di più, ti consigliamo di consultare la nostra sezione appunti sull’argomento:

(Foto: courtesy of Studio Canal, Working Title Films)