Rachelle Terry, 43 anni, è una preside accusata di una sfilza di reati che farebbe inorridire perfino il più incallito dei delinquenti. La donna, sposata e madre di due figli adolescenti, è dirigente scolastico della Murray County School, ed è stata accusata di aver offerto degli alcolici a degli studenti minorenni e di aver fatto sesso con uno di loro. L’occasione che ha fatto da sfondo a tali episodi è stata una festa di Halloween lo scorso mese. La donna è stata arrestata qualche giorno fa, e si trova attualmente detenuta presso una prigione della contea di Murray, in Georgia.

Preside accusata di aver fatto sesso con uno studente

La preside è accusata di dieci capi di imputazione per aver offerto alcol a dei minori ed aver avuto una relazione sessuale con uno dei giovani presenti alla festa. A portare al suo arresto è stata un’accurata indagine, condotta dallo sceriffo Jimmy Davenport, che ha avuto inizio il 9 novembre scorso. Proprio a seguito della denuncia da parte di un genitore che segnalava il fatto che a dei minori fossero stati somministrati alcolici nell’ambito di una festa di Halloween. Lo sceriffo è stato quindi contattato dal sovrintendente delle scuole interessate ed ha iniziato i dovuti accertamenti.

La donna era stata contattata dal sovrintendente delle scuole della contea di Murray Steve Loughridge a seguito delle preoccupazioni avanzate da parte di alcuni genitori per la festa incriminata. A seguito del colloquio, la preside si è costituita dopo aver ammesso molte delle accuse a lei imputate. E’ stata quindi posta in congedo amministrativo retribuito a partire dal ritorno dalla pausa della tradizionale festa del Ringraziamento e fino a suo arresto, che è avvenuto lo scorso mercoledì sera. Nel frattempo continuerà a percepire il suo stipendio fino al giorno dell’udienza in quanto è ancora sotto contratto.

La preside è stata arrestata

La preside non ha fornito dichiarazioni in merito, neanche tramite il suo legale. La stessa cosa vale per le scuole della contea di Murray, che non hanno voluto rilasciare dichiarazioni a riguardo. A dire la propria è stato invece un portavoce del distretto scolastico che ha riferito di come si senta scioccato e rattristato da quanto accaduto. Anche relativamente alle accuse avanzate contro la donna. Ha infatti dichiarato:

“Queste sono accuse estremamente gravi. La sicurezza e il benessere dei nostri studenti sono sempre una priorità assoluta per le scuole della contea di Murray”.

Leggi anche: