Sciopero trasporti venerdì 17 maggio 2019

Sarà un venerdì 17 coi fiocchi. Il prossimo venerdì 17 maggio ci sarà uno sciopero nazionale che coinvolgerà i dipendenti del trasporto pubblico locale, ferroviario e marittimo (tranne il trasporto aereo). Non sono dunque esclusi disagi, sia per quanto riguarda i treni che per quanto riguarda autobus e metro. “Lo sciopero nazionale di tutti i settori del trasporto è indetto a tutela e per garantire il reale esercizio del diritto di sciopero e le continue interpretazioni restrittive operate dalla commissione nazionale di garanzia, ha spiegato l’Usb in un comunicato stampa.

Sciopero trasporti venerdì 17 maggio 2019: orari e fasce garantite

Sciopero trasporti venerdì 17 maggio 2019: orari

Per quanto riguarda gli orari del trasporto ferroviario (Ferrovie dello Stato, Italo, Trenord) lo sciopero durerà otto ore, dalle 9.00 alle 17.00. È escluso dallo sciopero il trasporto ferroviario della Regione Piemonte. Autobus, tram e metro si fermeranno per 4 ore con modalità che variano da città a città. Solo l’azienda AMT di Catania non parteciperà alla protesta, mentre Atm (l’azienda che gestisce il trasporto pubblico a Milano) ha invece fatto sapere che dalle 18.00 alle 22.00 ci saranno ulteriori disagi per chi viaggia. “Per quanto riguarda il trasporto aereo – si legge ancora sul sito dell’Usb – è stata indetta una specifica astensione dal lavoro di 24 ore per il successivo 21 maggio, tenuto conto anche delle gravi crisi in atto dentro questo settore”.

Sciopero trasporti venerdì 17 maggio 2019: fasce garantite

Ovviamente ci sono delle fasce garantite. Non sono previste variazioni per i treni di Lunga Percorrenza di Trenitalia, mentre per il trasporto regionale sono stati istituiti i servizi essenziali nelle fasce orarie di maggiore frequentazione (dalle ore 06.00 alle ore 09.00 e dalle ore 18.00 alle ore 21.00 dei giorni feriali). Nel corso dello sciopero sarà garantito il collegamento fra Roma Termini e l’aeroporto di Fiumicino con il treno Leonardo Express. Trenord ha fatto sapere che le fasce orarie di garanzia, dalle ore 06.00 alle ore 09.00 e dalle ore 18.00 alle ore 21.00, non sono coinvolte dallo sciopero.