Martin Luther King riassunto: chi era e discorso

Martin Luther King: biografia e opere celebri

Biografia e opere di Martin Luther King: riassunto sulla vita e le opere dell'attivista statunitense Martin Luther King.

MARTIN LUTHER KING: BIOGRAFIA E OPERE CELEBRI

I have a dream: chi non conosce questo meraviglioso discorso di Martin Luther King, tenuto durante la Marcia su Washington per i diritti civili della popolazione di colore? Martin Luther King è uno dei personaggi storici più amati dagli studenti ed uno di quelli che di certo rimangono impressi nella mente per molto tempo. Volete approfondire meglio la figura di questo importante personaggio e conoscere quali sono le sue opere celebri? Hai bisogno di materiale per una ricerca, una relazione o la tesina? E allora continua a leggere: ti forniremo un bel riassunto sulla vita di Martin Luther King insieme a un piccolo elenco delle opere più celebri.

Leggi qui le citazioni famose: Martin Luther King: frasi più celebri

Attenzione: sono passati ormai 60 anni dallo storico discorso di Martin Luther King “I have a dream”, pertanto potrebbe essere un tema papabile per la prima prova della Maturità. Buona lettura!

MARTIN LUTHER KING: RIASSUNTO SULLA VITA

Martin Luther King nasce ad Atlanta (Georgia) il 15 gennaio 1929, figlio di un pastore Battista. Cresce nel sud del suo paese, dove razzismo e segregazione arrivano a livelli estremi. Studia nelle migliori scuole aperte ai neri, nel 1954 si laurea in Filosofia e diventa pastore come suo padre. Si trasferisce in Alabama, dove inizia la sua lotta contro razzismo e segregazione. Gli ideali di King sono la non violenza e i principi di Gandhi.

La sua lotta contro il razzismo inizia ufficialmente quando Rosa Parks, attivista di colore, viene arrestata perché non ha lasciato il posto sull’autobus ad un bianco. Organizza un boicottaggio durato 382 giorni dei mezzi pubblici da parte dei neri: si tratta di una protesta del tutto pacifica e che quindi fa il giro del mondo. Nel 1957 fonda la Southern Christian Leadership Conference, un’associazione pacifica di tutti i neri americani, di cui sarà presidente per tutta la vita. Il potere di Martin è quello di far emergere la coscienza degli afroamericani, i quali devono reagire: la lotta pacifica durerà tutta la vita, nonostante gli arresti, le minacce e la paura.

La manifestazione più importante risale al 1963: a Washington, davanti al Lincoln Memorial, 200.000 persone si riuniscono per ribadire la loro voglia di cambiare il paese. In questa occasione Martin Luther King pronuncia il suo discorso famoso, I have a dream. Tuttavia, le cose sembrano non voler cambiare e la repressione e la violenza sono all’ordine del giorno. Nel 1964 Martin Luther King è sulla copertina del Time come uomo dell’anno e vince il Premio Nobel per la pace. La sua missione continua e, tra le tante, organizza una marcia memorabile, quella di Selma. Nel 1968 è a Memphis, nel Tennessee, con lo scopo di aiutare i netturbini manifestanti. La situazione però è cambiata: molti neri decidono di darsi alla lotta violenta, mentre lui viene tenuto sotto controllo dall’FBI e sospettato di avere simpatie comuniste. Sempre a Memphis, nel 1968, tiene il suo ultimo discorso e, poco dopo, mentre si avvia al motel, viene ucciso da un cecchino.

MARTIN LUTHER KING: COSA HA FATTO

Ecco alcuni dei principali contributi di Martin Luther King:

  • Leader del Movimento per i Diritti Civili: King è stato una figura centrale nel movimento per i diritti civili degli anni ’50 e ’60. Ha guidato molte delle principali campagne e proteste contro la segregazione e la discriminazione razziale.
  • Boicottaggio degli Autobus di Montgomery: Nel 1955, King ha guidato il boicottaggio degli autobus di Montgomery, Alabama, dopo l’arresto di Rosa Parks. Questo boicottaggio ha portato alla fine della segregazione sugli autobus pubblici di Montgomery.
  • Discorsi e Oratoria: Martin Luther King è noto per i suoi discorsi potenti e ispiratori. Il più famoso è il discorso “I Have a Dream”, pronunciato durante la Marcia su Washington per il Lavoro e la Libertà nel 1963. In questo discorso, King ha esposto la sua visione di un’America in cui tutte le persone sarebbero giudicate non per il colore della loro pelle, ma per il contenuto del loro carattere.
  • Marcia su Washington: Nel 1963, King ha svolto un ruolo fondamentale nell’organizzazione della Marcia su Washington, un grande raduno per i diritti civili che ha attirato oltre 250.000 persone. La marcia è stata un momento cruciale nella lotta per l’uguaglianza razziale e ha contribuito a creare un forte impulso per l’approvazione della legislazione sui diritti civili.
  • Nonviolenza: King ha promosso l’uso della nonviolenza come metodo di lotta contro l’ingiustizia. Era fortemente influenzato dagli insegnamenti di Mahatma Gandhi e ha utilizzato tecniche di disobbedienza civile e proteste pacifiche per combattere la segregazione e la discriminazione.
  • Premio Nobel per la Pace: Nel 1964, King ha ricevuto il Premio Nobel per la Pace per il suo impegno nella lotta nonviolenta per i diritti civili. Questo riconoscimento ha ulteriormente solidificato la sua posizione come uno dei principali leader mondiali nella lotta per la giustizia e l’uguaglianza.
  • Legislazione sui Diritti Civili: Gli sforzi di King e del movimento per i diritti civili hanno portato all’approvazione di importanti leggi, come il Civil Rights Act del 1964 e il Voting Rights Act del 1965, che hanno eliminato molte forme di discriminazione razziale e hanno garantito il diritto di voto agli afroamericani.

MARTIN LUTHER KING: OPERE FAMOSE

Di Martin Luther King ci rimangono i suoi famosi discorsi, tra cui I have a dream a Washington e l’ultimo discorso profetico a Memphis: “Bene, non so ora che cosa accadrà. Abbiamo dei giorni difficili davanti a noi. Ma ora non importa. Perché sono stato sulla cima della montagna. E non mi interessa. […] Voglio solo fare il volere di Dio. E Dio mi ha permesso di salire sulla montagna. E di là ho guardato. E ho visto la Terra Promessa. Forse non ci arriverò insieme a voi. Ma voglio che questa sera voi sappiate che noi, come popolo, arriveremo alla Terra Promessa. E questa sera sono felice. Non ho paura di nulla. Non ho paura di alcun uomo”. Per quanto riguarda le altre opere invece abbiamo:

  • Strength to love (1963), sulla lotta per l’integrazione
  • Stride toward freedom (1958), sulla lotta a Montgomery
  • Why we can’t wait (1964), una testimonianza sull’azione per ottenere i diritti civili

CITAZIONI DI MARTING LUTHER KING

Ecco un elenco delle 10 frasi di Martin Luther King più celebri:

  1. “Ho un sogno: che i miei quattro figli vivano un giorno in una nazione in cui non siano giudicati per il colore della pelle, ma per il contenuto del loro carattere.”
  2. “Le tenebre non possono scacciare le tenebre; solo la luce può farlo. L’odio non può scacciare l’odio, solo l’amore può farlo.”
  3. “L’ingiustizia ovunque è una minaccia per la giustizia ovunque.”
  4. “È sempre il momento giusto per fare ciò che è giusto.”
  5. “La nostra vita inizia a finire il giorno in cui diventiamo silenziosi sulle cose che contano.”
  6. “La fede è fare il primo passo, anche quando non si vede tutta la scala.”
  7. “Alla fine, non ricorderemo le parole dei nostri nemici, ma il silenzio dei nostri amici.”
  8. “La misura definitiva di un uomo non è la sua posizione nei momenti di comodità e di convenienza, ma la sua posizione nei momenti di sfida e di controversia.”
  9. “Dobbiamo accettare una delusione finita, ma non perdere mai la speranza infinita.”
  10. “La funzione dell’educazione è insegnare a pensare intensamente e a pensare criticamente. Intelligenza più carattere: questo è l’obiettivo della vera educazione.”

Ti potrebbero interessare anche:

  • Temi Svolti per la Maturità

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti