J-Ax e DJ Jad: perché si erano divisi

J-Ax e Dj Jad hanno fatto pace. Gli Articolo 31 hanno deciso di tornare insieme dopo ben quindici anni per cinque concerti speciali che li vedranno protagonisti al Fabrique di Milano il prossimo ottobre. Dei grandi eventi per festeggiare i 25 anni di carriera di J-Ax: per l’occasione il rapper ha deciso di chiamare sul palco con lui per alcuni brani classici colui con cui ha mosso i primi passi nel mondo della discografia italiana. Una sorpresa che ha lasciato tutti di stucco, visto che negli ultimi anni i due non erano in buoni rapporti. Anzi. Tutt’altro. Ma cos’era successo?

J-Ax e DJ Jad: perché si erano divisi

J-Ax e DJ Jad: la lite

Qualche tempo fa Dj Jad aveva annunciato il ritorno degli Articolo 31 senza frontman fisso. Idea che però non è piaciuta molto a Best Sounds, l’etichetta produttrice dei dischi della band, che ha diffidato l’artista a riutilizzare il marchio. “Non abbiamo litigato e anzi sono contento per i suoi traguardi. Ma io ci tengo a portare avanti i miei valori, è una questione di etica. Ho un solo grande rammarico: il fatto che non sia venuto neanche al funerale di mia mamma quando lei gli dava sempre il piatto di pasta. Ho ricevuto solo un sms…”, ha commentato Dj Jad a suo tempo. “Amo e rispetto il mio passato, ma sono contento di vivere il mio presente […] Questa iniziativa mette una lapide definitiva sopra al progetto Articolo 31. Se non era chiaro fosse finita prima, ora lo sarà di certo”, ha replicato J-Ax.

Leggi anche:

J-Ax e DJ Jad: la pace

Qualche settimana fa invece una pace virtuale a distanza. Perché “i veri uomini riescono a perdonare gli amici“. J-Ax ha inviato un saluto a distanza a Dj Jad che ha ricambiato senza problemi e con il sorriso. Evidentemente da quel momento è nata la voglia di tornare a lavorare insieme.