Shire Music Festival 2019: cos’è successo?

È stato un grande successo lo Shire Music Festival per la quinta edizione: il “One Day Festival” più grande e cool del Nord Italia che si è tenuto a Crema sabato 14 settembre 2019 presso il podere di Ombrianello ha visto arrivare milioni di persone da tutta Italia e non solo per oltre 12 ore di musica non stop su 2 grandi palchi.

Il Mainstage è stato riservato alla musica EDM, dance ed elettronica con le esibizioni di Da Tweekaz, Brohug, Gammer, Spag Heddy, Oddprophet, Zonderling insieme a Nextars, Slvr, Rudeejay, Fellows, The S e Dasko. Il Groove stage è stato riservato alla musica Hip Hop contemporanea più amata dell’ultimo periodo con alcuni noti della musica come Tedua, Jake La Furia, Tormento, Nayt, Boro Boro, Big Fish e Trigno.

Shire Music Festival 2019: grande successo per la quinta edizione

Shire Music Festival 2019: le dichiarazioni

“Shire Music Festival – ha dichiarato Marco Gruppi – è una realtà che unisce la grande passione per la musica di giovani professionisti rigorosamente under 30 con un ottimo bagaglio culturale e professionale alle spalle. Crediamo molto nel valore esperienziale la vocazione di Shire vuole essere quella di essere uno dei Festival più belli da vivere proprio in qualità d’esperienza, del resto è proprio la fruizione esperienziale a fare la differenza oggigiorno. La kermesse non vuole essere solo una manifestazione musicale di alta qualità ma si configura a pieno titolo come un volano per lo sviluppo turistico, artistico e culturale dell’intero territorio circostante. Siamo felici del successo di questa edizione appena terminata e siamo già al lavoro per preparare l’edizione del nuovo anno con molte novità”.

Questo evento vuole usare la musica sia come classico intrattenimento, sia come strumento e momento di condivisione in grado di unire un pubblico fatto da diverse generazioni, creando forti legami tra il pubblico proveniente da tutta Italia e dall’estero (Francia, Germania, Svizzera) e il territorio ospitante.