Buchi neri: cosa sono

In astrofisica un buco nero è un corpo celeste con un campo gravitazionale così intenso da non lasciare sfuggire né la materia, né la radiazione elettromagnetica. Data questa definizione, un buco nero può essere paragonato ad una Stella caratterizzata da una massa dieci volte superiore a quella del Sole: tale stella si contrae, aumenta la sua densità e crolla sotto il proprio peso concentrando la propria massa in un unico punto detto buco nero. La gravità che caratterizza un buco nero è talmente forte che qualsiasi cosa giunga nelle vicinanze viene attratta e catturata, senza possibilità di sfuggire all’esterno. Tale discorso vale anche per le radiazioni luminose: nonostante la luce abbia una velocità elevata, viene inghiottita dal buco nero che quindi risulta totalmente oscuro.

Buchi neri: come si formano

I buchi neri, non essendo in grado di emettere alcun tipo di radiazione, possono essere studiati solo utilizzando nozioni di fisica e matematica. Secondo alcuni astrofisici, il processo di formazione primaria per i buchi neri è collegato al collasso gravitazionale di oggetti pesanti come le stelle. Verso il termine del proprio ciclo vitale, una stella di una certa massa critica può essere soggetta ad una contrazione fortissima la quale scatena una gigantesca esplosione. Durante l’esplosione quel che resta della stella espelle gran parte della propria massa, che va a disperdersi nell’universo circostante. Quello che rimane è un nucleo estremamente denso e massiccio che diventa un buco nero: esso raggiunge velocemente valori tali da creare un campo gravitazionale talmente intenso da non permettere a nulla di sfuggire alla sua attrazione, neppure alla luce.

Leggi anche:

Buchi neri : cosa sappiamo e classificazione

I buchi neri vengono classificati in base alla loro massa M. Gli astrofisici hanno classificato i buchi neri in quattro grandi categorie:

  • supermassicci: sono i più grandi tipi di buchi neri caratterizzati da una massa milioni di volte superiore rispetto a quella del Sole;
  • di massa intermedia: si trovano al centro degli ammassi stellari e presentano una massa decisamente inferiore rispetto a quella dei supermassicci;
  • stellari: sono buchi neri che hanno origine dal collasso gravitazionale di una Stella massiccia;
  • micro buchi neri: sono buchi neri caratterizzati da una massa circa uguale a quella del Sole.