Curdi: tutto quello che c’è da sapere su questa popolazione

Oggi vogliamo conoscere più da vicino una popolazione, i curdi, di cui sentiamo molto spesso parlare, ma di cui, probabilmente, conosciamo ben poco. Proviamo a scoprire in profondità chi sono, qual è la loro storia e quale religione professano. E’ importante conoscere le altre popolazioni per comprendere meglio le loro tradizioni, la loro cultura e la loro storia ed è preferibile farlo informandovi da voi, cercando materiale e informazioni on line o sui libri. Noi, nel nostro piccolo, iniziamo a dirvi qualcosa. Chi sono i curdi?

Curdi: chi sono?

La popolazione dei curdi vive tra cinque Stati diversi: la Turchia, l’Iraq, l’Iran, la Siria e l’Armenia. L’esercito turco ha da poco lanciato la campagna del “Ramoscello d’olivo”, una campagna con un unico obiettivo: ostilità verso il popolo curdo. E pensare che quest’ostilità viene proprio da uno degli stati a cui il popolo appartiene. I curdi occupano anche altre aree: Mar Caspio, il Mar Nero, il Mediterraneo e il Golfo Persico, e sono emigrati in diversi paesi, anche europei, come ad esempio la Germania. In Iran i curdi sono il 10% e vi sono stati accolti durante la guerra con l’Iraq; in Iraq la popolazione curda rappresenta il 15/20% , il kurdistan è una provincia autonoma e il curdo riconosciuto come lingua ufficiale. In Siria i curdi sono meno del 10% della popolazione e, per finire, in Turchia sono tra il 15/20%; qui il termine kurdistan è proibito e i curdi vengono definiti turchi di montagna o turchi dell’est. Conosciamo qualcosa in più sulla loro storia.

Curdi: la loro storia

Le origini del popolo curdo sono indoeuropee, la loro storia ha inizio nel 612 a.C. con la distruzione di Ninive a opera dei Medi. La loro storia antica e moderna è costellata di guerre e conquiste: hanno combattuto con gli assiri, sono stati dominati per due secoli dai persiani, hanno lottato contro i Greci. Il Kurdistan è rimasto sotto il dominio romano dal I secolo d.C. fino alla conquista dell’Islam nel 637 e poi sono stati invasi da altri popoli: i mongoli, i tartari, gli ottomani e altri. Da allora, purtroppo, a causa di tradimenti, promesse non mantenute e calcoli politici il caso di questo popolo è quello di non avere uno stato e, dopo la prima guerra mondiale, si è delineata la questione curda moderna.

Curdi: la loro religione

La religione professata dal popolo curdo era il mazdeismo, una religione abbastanza tollerante con fedi diverse e modi di pensare differenti. Attualmente ci sono ancora adepti allo Zoroastrismo, ma la maggioranza della popolazione è musulmana sannita. Esiste una componente scita, fuori dall’Iran, che prende il nome di Alevi; ed esistono, infine, anche enclavi cristiane importanti  e resti di presenza ebraica.