Elezioni Europee 2019 Italia: quali scuole rimarranno chiuse

Come saprete a maggio ci saranno le elezioni europee e noi, da cittadini europei, abbiamo l’obbligo morale di recarci alle urne ed esprimere la nostra preferenza. Cosa andremo a votare? Saremo tenuti ad esprimere la nostra preferenza su quali dovranno essere i membri del Parlamento Europeo che, insieme, dovranno fare in modo che l’Europa percorra sempre più la via del miglioramento. In alcuni paesi europei il voto è obbligatorio, in altre è facoltativo; anche la Gran Bretagna, nonostante la Brexit, quest’anno scende in campo per votare. Volete sapere quali sono, in Italia, le scuole che rimarranno chiuse per le elezioni europee? Andiamo a scoprirlo.

Elezioni Europee 2019 Italia: scuole chiuse per regione

Quando ci sono le elezioni la maggior parte delle scuole resta chiusa in quanto diventano seggi elettorali. La data delle elezioni è il 26 maggio, domenica, ma in molte regioni europee si tengono anche le elezioni amministrative, quindi le scuole rimarranno chiuse qualche giorno in più. Ovviamente gli studenti non possono che essere rallegrati da tale notizia, le elezioni coincidono con la chiusura delle scuole e visto che il periodo coincide con la fine di maggio e con la festa della Liberazione, il 2 giugno, grande festa per gli studenti. Le elezioni si tengono in tutte le città d’Italia in cui una o due scuole verranno chiuse per adibire i locali a seggi, gli istituti saranno chiusi dal sabato fino al martedì in modo da dare il tempo per gli scrutini finali e per le pulizie necessarie. In alcune regioni come il Piemonte si voterà anche per il rinnovo del Consiglio Regionale. In comuni come Verbania e Vercelli le scuole potrebbero rimanere chiuse un giorno in più.

Elezioni Europee 2019 Italia: cosa sapere

Quando vi recherete al vostro seggio di appartenenza dovrete portare con voi la vostra carta d’identità e la scheda elettorale che consegnerete al presidente del seggio. Vi verrà consegnata una matita copiativa con la quale segnerete sul foglio elettorale la vostra preferenza. In merito alle elezioni europee, l’Italia viene così divisa:

  1. grigio, per l’Italia nord-occidentale (Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia)
  2. marrone, per l’Italia nord-orientale (Veneto, Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia, Emilia Romagna)
  3. rosso, per l’Italia centrale (Toscana, Umbria, Marche, Lazio)
  4. arancione, per l’Italia meridionale (Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria)
  5. rosa, per l’Italia insulare (Sicilia, Sardegna).

Quello che dovrete fare è scegliere, tra i candidati dei vari partiti, chi volete che vi rappresenti in Europa come membro del Parlamento, chi pensate che possa, nel migliore dei modi, fare i vostri interessi e quelli dell’Europa intera.