Dopo i numerosi dubbi sull’abolizione o meno del numero chiuso per il Test di Medicina, arrivano altre novità per gli studenti di questo corso. Secondo quanto fa sapere Quotidiano Sanità, come riporta Corriere, il governo starebbe lavorando a un emendamento alla legge di Bilancio che prevede una riduzione della durata delle scuole di specializzazione che consentirebbe di risparmiare molti soldi con i quali finanziare più borse di studio.

“La durata dei corsi delle Scuole di formazione specialistica di area sanitaria ad accesso riservato ai medici – si legge nell’emendamento – è ridotta rispetto a quanto previsto nel decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, di concerto con il Ministro della Salute, 4 febbraio 2015, n. 68, pubblicato nel supplemento ordinario n. 25 alla Gazzetta Ufficiale del 3 giugno 2015, n. 126, nel rispetto della durata minima prevista dalla normativa europea in materia, riorganizzando altresì le classi e le tipologie di corsi di specializzazione medica”.

Attualmente le scuole di specializzazione durano fra i quattro e i cinque anni secondo criteri concordati con gli altri Paesi comunitari, perciò se dovesse esserci una riduzione potrebbe essere a rischio il sistema di riconoscimento dei titoli in ambito europeo.