Belgio: cosa vedere

Caratterizzato da bellezze paesaggistiche notevoli, posti con un patrimonio storico, artistico e culturale molto interessante e per certi versi inaspettato, il Belgio è uno dei paesi più interessanti da vedere almeno una volta nella vita. Tra le città da visitare, senza dubbio Bruxelles e Anversa, le più cosmopolite e con una vita notturna più intensa e adatta ad una clientela giovane. Ma quali sono i luoghi che dobbiamo assolutamente visitare in Belgio?

  • Il Parlamento Europeo: senza dubbio se parliamo di Bruxelles, ci viene in mente subito il Parlamento, lo sentiamo nominare spesso alla tv e sui giornali, come sede in cui vengono decise le sorti dell’Europa, quindi non ci resta che andare a visitarlo.
  • Grand place, la cathedrale, place de l’albertine, justitiepaleis, palais royal, il parc de Bruxelles sono poi i monumenti più importanti della città, che  in mezza giornata si riescono  a vedere.
  • L’Atomium: uno spettacolo, si tratta di un enorme  monumento di metallo raffigurante un atomo aperto al pubblico, sempre a Bruxelles.
  • La basilica del sacro sangue: dove ci dovrebbe essere un’ampolla contenente il sangue di Cristo, invece si trva a Bruges.
  •  La Cattedrale di St.Saviour’s e la Chiesa di Nostra Signora (Onze-Lieve-Vrouwekerk), in cui è custodita l’unica statua di Michelangelo al di fuori dall’Italia, sempre a Bruges.
  • Le grotte di Han: sono stupende, emoziona accorgersi di quanto la natura riesca a modellare simili capolavori.

Belgio da vivere

Belgio: dove andare

Dopo aver terminato la lista dei luoghi più suggestivi da visitare in Belgio, è la volta dei luoghiconsigliati dalle guide e da altri viaggiatori per godersi anche la parte  che riguarda cibo e bevande. Di seguito una lista di luoghi consigliati:

Birrerie

  • Delirium Cafè: una birreria famosa perché è entrata nel guinness dei primati in quanto ha centinaia di birre da tutto il mondo.
  • À la morte subite: locale storico della città, nonché uno dei più famosi in cui recarsi in pellegrinaggio per una birra respirando un’atmosfera d’altri tempi.
  • À la Bécasse: un locale storico di Bruxelles, che da oltre 130 anni dà da bere agli assetati, frequentatissimo sia da gente del posto che da turisti incuriositi dall’insegna rossa lampeggiante dotata di freccia, che invita ad entrare in un vicolo apparentemente anonimo.

Discoteche e club

  • La Ancienne Belgique è uno dei migliori clubs di bruxelles: il posto può ospitare fino a 2000 persone e ha due sale, una dedicata ai concerti, mentre l’altra come discoteca.
  • Il Fuse è la discoteca più conosciuta della città, nota per la sua capacità di attrarre i migliori djs di musica techno e dance.
  • Lo You Night Club è uno dei clubs più alla moda di Bruxelles, frequentato prevalentemente da giovani tra i 17 e i 22 anni. Il club è composto da due piani e propone prevalentemente musica House e commerciale.
  • Madame Moustache è sicuramente uno dei club più eccentrici e originali della città. Arredato anni ’50.

Ristoranti

  • Chez Leon: si tratta del ristorante migliore di Bruxelles per assaggiare il piatto tipico della zona, cozze con patatine fritte.
  • Restaurant Matinée: ilristorante Matine é vicino al canale principale de brujas (le streghe), a pochi metri dalla Grand Place.Ristorante
  • La Belg’ Epoque: mangiare bene, a poco, e porzioni abbondanti.
  • Restaurante MIM: il Museo degli strumenti musicali dispone di un ristorante all’ultimo piano, con una bella terrazza e una vista mozzafiato.

Leggi anche: