Fare la Ragazza alla Pari all’Estero: tutte le info

Se avete voglia di fare un’esperienza unica che vi permetta di studiare e lavorare, contemporaneamente, all’estero dovete conoscere tutto quello che c’è da sapere su come fare la ragazza pari. Tramite questa esperienza potrete innanzitutto imparare una lingua nuova, integrarvi in una società e in una cultura diversa dalla vostra, studiare, lavorare e guadagnare anche qualcosa in più che potrete spendere come meglio credete. Ciò di cui vi andrete a occupare come ragazze alla pari sarà prendervi cura di bambini di qualsiasi età presenti nella casa che vi terrà ospiti fino alla conclusione del vostro percorso. Procediamo per gradi, scoprendo la normativa, le tipologie di au pair e come funziona.

Non perderti: Come trovare lavoro all’estero

Ragazza alla Pari all’Estero: la normativa

Vi abbiamo detto che, intraprendendo il percorso di ragazza alla pari potrete lavorare con i bambini di qualsiasi età presenti nella casa che vi ospiterà, ma non abbiamo aggiunto che non sarete alle dipendenze della famiglia che vi ospita, farete parte di un progetto di scambio per ragazzi dai 17 ai 30 anni sia in Europa che in Paesi Extra Europei. Ogni Paese, ovviamente, segue delle regole per il nulla oste delle ragazza alla pari che regolano anche i permessi di soggiorno. Per farvi un esempio, in America per lavorare come ragazza alla pari avrete bisogno di un visto J1 attraverso un’agenzia autorizzata, in Italia potrete rivolgervi a Cultural Care che propone una copertura assicurativa. Per partecipare al progetto, in America, potete farlo entro i 26 anni, con un diploma superiore, la patente di guida e una discreta conoscenza della lingua inglese.

Fare la Ragazza alla Pari all’Estero: le varie tipologie

Ci sono almeno due tipologie di ragazze au pair, la vostra scelta dipenderà dalla vostra disponibilità, dalle vostre esigenze e da come intendete trascorrere questo tempo a disposizione all’estero:

  • audemipair: potrete lavorare circa tre ore al giorno, con un jolly di tre sere di baby sitting serale e godrete di un giorno libero a settimana,
  • mother’s help: potrete lavorare per un totale di cinquanta ore.

Ripetiamo, la scelta su come gestire il vostro tempo e su quale modalità preferite sarà vostra, non dovete fare altro che decidere, informarvi e partire alla volta di questa bella avventura che capita una sola volta nella vita.

Potrebbe interessarti: Lavorare all’estero, professioni più cercate

Lavorare come Ragazza alla Pari all’Estero

Il programma di scambio linguistico au pair è l’ideale per chi volesse vivere un’esperienza lontana da casa e con la possibilità di lavorare, studiare e imparare una lingua diversa dalla propria. Non andrete ad imparare solo la lingua ma anche, e soprattutto, le tradizioni e la cultura del paese ospitante. Si tratta di un progetto di scambio per ragazzi dai 17 ai 30 anni sia in Europa che in Paesi Extra Europei; in base al paese in cui sceglierete di andare troverete delle regole diverse. In cambio di vitto, alloggio e di una piccola entrata di circa 300 euro al mese, dovrete gestire bambini quando i genitori non sono in casa, aiutarli nei compiti, portarli al parco e svolgere anche delle piccole attività domestiche. Cosa resterà alla fine di questa esperienza? Avrete conosciuto gente nuova, una cultura e tradizioni nuove e, soprattutto, una lingua che non è la vostra.