Progetto Erasmus 2018

L’Erasmus è una delle più entusiasmanti esperienze che uno studente universitario possa fare. Ritrovarsi a frequentare in un luogo diverso, incontrare persone di tutto il mondo e avere la possibilità di imparare e accrescere la propria cultura in un paese straniero è allettante, vero? Il progetto Erasmus, creato 30 anni fa dall’Unione Europea, è infatti una occasione che permette agli studenti delle università europee di studiare per un periodo all’estero e se volete cogliere questa opportunità ora che sono usciti i bandi, non resta che afrettarvi!

Non perdete:

Progetto Erasmus 2018: i bandi

Sono stati pubblicati i bandi per l’anno accademico 2018/2019, che si dividono in Bando Erasmus + Europa e Bando Erasmus + Oltre Europa. Si tratta di borse di studio (più o meno di  230 o 280 euro se si sceglie di studiare per destinazioni europee e di 650 euro per quelle extra europee) che possono essere assegnate a tutti gli studenti iscritti regolarmente nelle varie Università. Ovviamente ci sono delle regole, a seconda degli Atenei, ma in generale bisogna aver conseguito alcuni crediti formativi per partecipare al bando. Per quel che riguarda le destinazioni, anche queste variano da Università ad Università: vi consigliamo quindi di consultare il sito internet della vostra facoltà per verificare l’offerta formativa.

Erasmus 2018: scadenze e presentazione domande

Anche la scadenza per presentare la domanda varia a seconda dell’Ateneo in cui studiate ma tenete presente che, tendenzialmente, la possibilità di candidarsi quest’anno va dalla metà di gennaio alla metà di febbraio. Vi consigliamo sempre e comunque di informarvi presso la vostra Università. In generale però, ecco cosa è necessario allegare alla propria domanda anche:

  • la proposta delle attività da fare all’estero e/o lettera del relatore/tutor/supervisore per tesi di laurea/dottorato o per tirocinio;
  • copia del documento di identità o permesso di soggiorno per studenti con cittadinanza non UE;
  • eventuali certificati di lingua;
  • eventuale autocertificazione attestante la votazione e il titolo di studio se ottenuto in un ateneo estero.

Scopri di più: Erasmus: requisiti e documenti necessari

Siete pronti per partire? Se vi servono altre info, leggete: