Creare un blog: gli strumenti da utilizzare

Dobbiamo considerare il blog come un luogo virtuale in cui condividere informazioni interessanti per gli utenti. Non si tratta, quindi, di un diario personale: chi visita un blog non è interessato ai vostri fatti privati ma vuole informarsi ed imparare cose nuove. Realizzare un blog standard è molto semplice ed intuitivo soprattutto grazie agli strumenti a disposizione oggi. Ecco tutto quello di cui abbiamo bisogno:

  • Dominio: è l’indirizzo del sito web; è importante sapere che una volta scelto il nome del dominio non sarà più possibile modificarlo;
  • Hosting: è lo spazio web in cui inserire il sito; questo spazio è in affitto e prevede un costo fisso annuale;
  • Content Management System: è uno strumento per la realizzazione pratica di un sito web; il più famoso è WordPress;
  • Template: si tratta del tema generale del sito web, ovvero la struttura e l’aspetto base del blog; ad oggi è possibile scaricare moltissimi template gratuiti grazie ai quali si ha a disposizione una struttura predefinita da cui partire.

Leggi anche:

Guadagnare con un blog: le strategie efficaci da sfruttare

Un blog può essere fonte di guadagno solo se ci si lavora con passione e perseveranza. Non bisogna trascurare nessun aspetto del proprio sito web e, quindi, è necessario dedicarvi quotidianamente del tempo. Ecco qualche strategia efficace per monetizzare il proprio blog:

  • scegliere un tema: un blog non deve trattate argomenti generici, ma deve puntare su un tema specifico; solo in questo modo si potrà essere identificati come esperti di un settore ed aumentare di conseguenza il proprio bacino di utenza;
  • ottimizzare il SEO: con questo strumento si ottimizza una pagina per i motori di ricerca ed è necessario per ottenere del traffico organico ovvero in maniera naturale e gratuita;
  • sfruttare i social network: attraverso i profili Facebook e Instagram è possibile veicolare gli utenti sul blog di riferimento;
  • inserire advertisement: si tratta di pubblicità a pagamento per ricevere traffico immediato e targettizzato;
  • utilizzare Google Adsense: è una piattaforma gratuita che permette di avere a disposizione il codice per i banner da implementare nel blog; per ogni click sull’annuncio si ha in cambio una commissione;
  • inserire banner pubblicitari: si tratta di annunci pubblicitari forniti dalle aziende private e che vengono inserite nel blog;
  • utilizzare le affiliazioni: con questa strategia si promuovono e si vendono i prodotti di altre aziende sul proprio blog; per ogni prodotto venduto si ottiene una percentuale.

Leggi anche: