Ferie Maturate: come calcolarle

Chiunque di noi non vede l’ora di andare in ferie e inizia, un po’ di tempo prima, a farsi due conti in tasca. Non soltanto riguardo ai soldi da spendere, ma anche ai giorni da prendersi: quanti giorni di ferie posso avere durante l’anno? Per prima cosa occorre capire cosa dice la legge e da quanto tempo si è stati assunti. in generale, i lavoratori hanno diritto a 26 giorni di ferie all’anno. Esistono regole diverse in base ai contratti di lavoro: full time, part time orizzontale o verticale e misto. In ogni caso, tutti hanno il diritto di usufruire delle ferie maturate, anche per il periodo di prova.

Non perderti: Busta paga, guida alla lettura corretta

Come calcolare le ferie: regole

Come abbiamo detto, ogni lavoratore ha diritto a 26 giorni di ferie retribuite, di cui due settimane consecutive (se richiesto) e il resto da utilizzare entro i 18 mesi dalla data di maturazione. Ovviamente, occorre tenere in considerazione da quanto tempo si è assunti. Ad esempio, se si è assunti da 5 mesi, le ferie maturate sono:

  • 26 (giorni di ferie) : 12 (mesi dell’anno) x 5 (mesi di assunzione) = 10,8 giorni di ferie (quindi 11)

Calcolo ferie maturate: part time

Chi ha un contratto di lavoro part time orizzontale ha gli stessi diritti di chi è assunto a tempo pieno, ma la retribuzione viene riproporzionata in base all’orario di lavoro svolto. Chi invece la un contratto part time verticale o misto può usufruire di ferie calcolate in base ai giorni di lavoro svolti.

Per saperne di più: Contratto di lavoro part time: stipendio e ferie

Quando si maturano le ferie?

Le ferie si maturano anche in caso di malattia e infortunio, maternità, permesso 104, congedo matrimoniale, assenza in caso di funzioni nei seggi elettorali. Non maturano invece in caso di malattia e infortunio oltre il periodo dato, congedo parentale, assenza per figlio malato, congedo straordinario per familiari disabili, cassa integrazione a zero ore. Ricordiamo, infine, che le ferie non godute non verranno retribuite, quindi ogni  lavoratore dovrà usufruirne entro i termini stabiliti.