Busta paga: che cos’è

La busta paga, chiamata anche prospetto paga o cedolino paga, è un documento ufficiale che il datore di lavoro fornisce ogni mese al lavoratore dipendente. In essa è contenuto l’importo della retribuzione percepita dal lavoratore per quel determinato periodo di lavoro: tale cifra è riportata sia al lordo, quindi come somma numerica complessiva, che al netto, cioè scremata delle eventuali trattenute. Oltre all’ammontare della retribuzione, la busta paga normalmente contiene anche altri dati importanti:

  • Dati anagrafici del datore di lavoro;
  • Dati identificativi del dipendente;
  • Periodo di riferimento;
  • Elementi fissi della retribuzione;
  • La parte variabile;
  • Trattenute fiscali;
  • Trattenute previdenziali.

Leggi anche:

Busta paga: come leggerla correttamente

Per leggere in modo corretto la busta paga basterà identificare in modo chiaro tutti i dati che essa contiene. Per questo motivo è possibile analizzare le tre parti fondamentali che la costituiscono:

Prima parte

  • Mese di retribuzione;
  • Codici identificativi dell’azienda: codice dell’azienda, numero di posizione INAIL, numero di posizione INPS;
  • Dati del lavoratore: dati anagrafici e previdenziali.

Seconda Parte

  • Ore Ordinarie;
  • Ore Straordinarie;
  • Eventuali Premi;
  • Indennità: giorni di ferie goduti, permessi, festività, malattie, infortunio, maternità, ecc;
  • Tredicesima Mensilità o Gratifica Natalizia;
  • Quattordicesima Mensilità;
  • Anticipo TFR;
  • Eventuali Premi di Produttività.

Terza Parte

  • Dati Previdenziali: imponibile previdenziale e il totale dei contributi INPS e INAIL versati dal datore di lavoro;
  • Dati Fiscali: imponibile fiscale, imposta lorda e netta IRPEF, detrazioni d’imposta, totale delle trattenute IRPEF applicate al lavoratore, addizionale IRPEF;
  • Trattamento di Fine Rapporto: il TFR al lordo annuo ottenuto sommando lo stipendio lordo di ciascuno mese e dividendolo per 13.5;
  • Stipendio Netto: l’importo reale percepito dal lavoratore dipendente, si ottiene sottraendo alla retribuzione lorda le trattenute fiscali e gli oneri sociali a carico del dipendente.