Ci sono importanti novità in merito alla Riforma dei concorsi per la scuola. Novità che sono state introdotte dal maxiemendamento contenuto nel decreto Pnrr ed interamente sostitutivo del ddl di conversione del dl n. 36 “Ulteriori misure per l’attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza”.

Se aspirate e diventare docenti, dovete assolutamente conoscerle, per rimanere al passo con i tempi e non essere colti impreparati. Tra le novità legate al concorso si registrano alcuni significativi cambiamenti. Vediamo di fare chiarezza.

Concorso scuola 2022, tutte le novità

Novità concorso scuola 2022

Prima di entrare nello specifico, vi anticipiamo che tra le nuove regole alcune riguardano le graduatorie, altre il percorso abilitante da 60 cfu, altre ancoranuovi requisiti e titoli di accessoper alcune classi di concorso. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Percorso abilitante da 60 cfu

Iniziamo proprio da quest’ultimo: il maxiemendamento al quale abbiamo accennato in apertura vede la conferma del piano 60 cfu. Cosa significa? Che il sistema di reclutamento degli insegnanti si esplicherà in tre diverse fasi.

  • La prima è un percorso abilitante di formazione iniziale di 60 CFU/CFA
  • La seconda consiste nel concorso nazionale su base regionale o interregionale con prova scritta, orale e valutazione dei titoli
  • Per finire periodo di prova in servizio di durata annuale. Al quale segue un test finale e la valutazione conclusiva.

In quanto ai percorsi abilitanti, 10 Cfu almeno dovranno riguardare l’area pedagogica. In quanto all’erogazione dei corsi “in presenza” e frequenza obbligatoria, solo il 20% degli stessi potrà prevedere modalità telematiche (esclusi laboratori e tirocini). Si potrà iniziare con i percorsi abilitanti solo dopo il conseguimento di una laurea triennale o magistrale (ed in possesso di almeno 180 cfu).

Buone notizie per coloro che hanno già conseguito i 24 CFU o li conseguiranno entro il 31 ottobre 2022: potranno comunque accedere ai concorsi fino al 31 dicembre 2024

Requisiti e titoli di accesso

Tra le novità relative al concorso per la secondaria di primo e secondo grado previsto dal nuovo sistema di reclutamento, vi è una modifica alle classi di concorso, che per la maggior parte dovranno essere integrate con i nuovi requisiti entro il 31 luglio 2022.

Le novità riguardano infatti nuovi requisiti e titoli di accesso ad alcune classi di concorso. Si tratta, in particolare, della cerchia delle materie Stem:

  • A-26 Matematica
  • A-28 Matematica e Scienze

Per insegnare nella scuola secondaria di primo e secondo grado con queste classi di concorso occorrerà essere in possesso di ulteriori requisiti. Che probabilmente, almeno da quanto è possibile ipotizzare in base alla scarsa reperibilità di insegnanti di matematica, riguarderanno un ridimensionamento dei crediti specifici necessari da possedere per inserirsi nelle suddette classi.

Graduatorie

Infine, le graduatorie. Chi è risultato idoneo al concorso ordinario 2022 avrà la possibilità, come previsto dalla nuova regolamentazione, di inserirsi nelle graduatorie di merito in coda ai vincitori.

Leggi anche: