Capodanno, dove la città è letteralmente presa d’assalto da turisti e dagli stessi cechi. Se siete lì non potete perdervi i fuochi alla mezzanotte: in tal caso vi consiglio di posizionarvi lungo il fiume in una qualsiasi posizione con vista sul magnifico castello della città: i punti migliori sono sul Ponte Carlo e zone limitrofe. Oppure, se siete temerari, potete recarvi alla Piazza della Città Vecchia: attenzione però, perchè gli abitanti di Praga sono famosi per essere appassionatamente incoscienti e amanti dei botti fai da te, che trasformano la piazza in una polveriera.

Dopo la mezzanotte – o prima se non vi interessano i fuochi – avete l’imbarazzo della scelta: di solito la gente va via dalle birrerie molto tardi per andare a ballare, ma a Capodanno è consigliabile recarsi nelle discoteche un pò prima, per evitare lunghissime code all’ingresso. Tra i locali di questo genere vi segnalo il Karlovy Lazne, probabilmente la più famosa ed affollata discoteca della città, un intero palazzo sulle sponde della Moldava, il Roxy, e l’Akropolis. In ogni caso, armatevi di pazienza e sopratutto comprate i biglietti d’ingresso in anticipo.

Se poi siete in cerca di divertimenti più “piccanti” di sicuro troverete pane per i vostri denti, senza allontanarvi dal centro, nelle strade laterali di addescatrici di Budapest) valgono le stesse raccomandazioni, ovvero attenti a chi vi suggerisce di visitare posti un pò troppo nascosti, ai tassisti – PR che vi proporranno di andare nei locali più lontani e squallidi, ed ai costi di ingressi e consumazioni!

Foto | Flickr