Marilyn Monroe: la sua storia

Se facciamo il nome di Marilyn Monroe nessuno rimarrà sbalordito, con la faccia attonita, a chiedersi di chi stiamo parlando. Probabilmente molto non conosceranno la sua storia, la sua vita e ricondurranno il nome sentito ad una bellissima donna, bionda, con un sorriso smagliante e di una bellezza disarmante. Ci sono diverse t-shirt con il suo volto come immagine ed è la protagonista di diverse opere d’arte della pop art. Nacque a Los Angeles nel 1926 e vi morì nel 1962, fu un’attrice, una cantante, una modella e una produttrice cinematografica statunitense. Sulla sua morte ci sono ancora diversi dubbi, alcuni pensano ad un suicidio, altri ad omicidio, sta di fatto che resta un’icona indiscussa e per questo vi vogliamo elencare alcune delle sue frasi più celebri e alcuni aforismi.

Marlyn Monroe: le frasi più celebri

Di seguito le frasi più celebri di Marilyn Monroe che la hanno resa famosa e che hanno in fatto in modo che la sua fosse una traccia indelebile:

  • Lascio agli altri la convinzione di essere i migliori, per me tengo la certezza che nella vita si può sempre migliorare.
  • Non accettate le briciole. Ci hanno fatto donne, non formiche.
  • L’imperfezione è bellezza, la pazzia è genialità, ed è meglio essere assolutamente ridicoli che assolutamente noiosi.
  • Trova qualcuno che ti rovini il rossetto, non il mascara.
  • Non piangere mai per un uomo, ti si sbava il trucco… Ed il mio mascara vale più di uno stupido maschio.
  • Il silenzio è l’unica risposta logica da poter dare agli stupidi.
  • I diamanti sono i migliori amici della donna.
  • Voler essere qualcun altro è uno spreco della persona che sei.
  • Non accetto consigli da gente che non ha lottato per avere ciò che ha.
  • Nessuno mi diceva mai che ero carina, quando ero piccola. Bisognerebbe dirlo a tutte le ragazzine, anche se non lo sono.

Marilyn Monroe: gli aforismi

Abbiamo anche un lungo e interessante elenco degli aforismi della Monroe che hanno contribuito a renderla famosa fino ai giorni nostri:

  • C’è un momento che devi decidere: o sei la principessa che aspetta di essere salvata o sei la guerriera che si salva da sé…
    Io credo di aver già scelto… Mi sono salvata da sola.
  • Una volta qualcuno mi disse:’Se il 50% degli esperti di Hollywood dicesse che non hai talento e che dovresti mollare la recitazione, tu cosa faresti?’ La mia risposta è stata ed è tuttora: ‘Se il 100% mi dicesse questo, allora l’intero 100% si sbaglierebbe.
  • Riesco facilmente a stare da sola. Per certe persone, invece, è impossibile. Io credo che, nella giusta misura, la solitudine ti aiuti a rilassarti, a ritrovare te stessa. Penso che ci siano due priorità per tutti gli esseri umani o, perlomeno, per me ci sono sicuramente: il desiderio di stare da soli e la necessità di stare in compagnia…Perché, dopotutto, tutti abbiamo dentro di noi un lato gioioso e uno triste.
  • La gente ha l’abitudine di guardarmi come se fossi uno specchio invece di una persona. Essi non mi vedono, vedono i propri pensieri indecenti, poi si mascherano di candore per chiamare me un’indecente.