Star Wars: la saga fantascientifica più amata di sempre

Star Wars” è la saga fantascientifica che è stata amata di più in assoluto, con milioni di fan in tutto il mondo. Creata da George Lucas, è iniziata nel 1977 col film “Guerre stellari” e sottotitolato retroattivamente “Episodio IV – Una nuova speranza”. A questo film sono seguite altre due pellicole, “L’Impero colpisce ancora” (1980) e “Il ritorno dello Jedi” (1983), che insieme alla prima costituiscono la cosiddetta ‘trilogia originale‘. Solo molti anni più tardi Lucas decise di girare una trilogia prequel, a cui è seguita la produzione più recente della Walt Disney Company di una trilogia sequel. Tutti i film hanno avuto un successo economico e di pubblico strepitoso se si pensa ad un incasso totale pari addirittura a 6,7 miliardi di dollari. Intorno alle saghe è stato, inoltre, costruito un franchise denominato “Universo espanso” e composto da film spin-off, libri, serie televisive, videogiochi, fumetti e merchandising vario che ancora appassionano spettatori di ogni età, dai più grandi ai bambini.

Leggi anche:

Star Wars: il finale originale di George Lucas e le sue modifiche successive

Con l’avvento della trilogia prequel, George Lucas ha dovuto necessariamente modificare alcune scene della trilogia originale in quanto era necessario eliminare delle incongruenze che si erano venute a creare con lo svilupparsi della storia. La modifica che di certo ha fatto più scalpore è stata quella del finale della prima trilogia e che riguarda l’ultima scena di “Episodio VI: Il ritorno dello Jedi“. I protagonisti che chiudono il film sono gli spiriti della Forza di Anakin, Yoda e Obi-Wan che appaiono a Luke. Nella scena originale girata nel 1983 lo spirito di Anakin era interpretato da Sebastian Shaw ma Lucas, per la versione in DVD del 2004, decise di sostituirlo con un filmato d’archivio di Hayden Christensen. All’epoca questo cambiamento alzò un grosso polverone tra i fan della saga che, affezionati alla versione originale, criticarono una sostituzione così drastica. Fu Lucas stesso a giustificare la sua scelta per un’esigenza di copione: nel finale doveva essere portato in scena Anakin prima che venisse sedotto dal lato oscuro della Forza e, dopo l’uscita della trilogia prequel, il volto di Sebastian Shaw avrebbe mostrato una grossa incongruenza. la scelta di Lucas è stata obbligata in quanto il fantasma di Forza di Anakin doveva rappresentare il suo aspetto da Jedi che, nella trilogia prequel, era rappresentato dall’attore Hayden Christensen. La modifica ha avuto, quindi, il compito di legare le due trilogie e di rendere armoniosa tutta la storia dall’inizio alla fine nonostante sia stata girata in anni diversi.

Leggi anche: