Programmatore informatico, formazione professionale

Siete amanti del campo dell’informatica? Vi affascina la professione di programmatore informatico? Se volete sapere tutto quello che c’è da fare per intraprendere questa carriera, siete nel posto giusto; oggi, infatti, scaveremo a fondo per scoprire le caratteristiche principali di questa figura professionale sempre più richiesta e in aumento. Con l’arrivo dei personal computer tante cose sono cambiate, anche le esigenze lavorative; la figura del programmatore informatico è esperto nella realizzazione di siti internet, nel perfezionamento delle ricerche su web e di tante altre attività che scopriremo man mano. Per diventare programmatore informatico non è obbligatorio conseguire un titolo di studi universitario, ma è sufficiente il diploma di perito informatico. Ma vediamo nel particolare qual è il percorso formativo e quanto guadagna un programmatore informatico.

Diventare programmatore informatico: percorso formativo

Il percorso formativo per diventare programmatore informatico può essere molto breve se ci si vuole fermare agli studi da perito informatico; se invece, si vuole proseguire all’università ci si può iscrivere al corso di laurea in Ingegneria informatica e, eventualmente, proseguire con corsi di formazione. Ribadiamo che la laurea e i corsi di formazione non sono obbligatori, sono opzionali e a discrezione di chi intende iniziare questa carriera. Il programmatore informatico deve saper integrare il suo prodotto con dati o componenti già esistenti. In questo caso, risulta essenziale la conoscenza della sintassi di un linguaggio di programmazione e dello schema logico di quello che si va a programmare. Tali capacità, però, andranno integrate con dei percorsi di formazione, come? Sono due le strade che si possono percorrere. La prima strada consiste nel conseguire un diploma di perito informatico ed è, generalmente, la richiesta minima per farsi assumere come programmatore informatico presso un’azienda di informatica. L’altra strada, quella più lunga, consiste nell’ottenere una laurea presso la facoltà di Informatica.

Programmatore informatico: quanto guadagna?

Quando si lavora, in qualsiasi campo, uno dei primi pensieri riguarda lo stipendio. Quanto guadagna un programmatore informatico? Secondo quanto riportato on-line, lo stipendio medio in Germania per un programmatore con qualche anno di esperienza è di circa 40.000 euro annui e circa 35.000 in Francia.  Negli USA, un “developer”, ovvero uno sviluppatore, guadagna anche 100mila dollari annui. Questo accade all’estero, in nazioni e stati come la Francia, la Germania e gli Stati Uniti d’America; e in Italia? Anche la situazione in Italia è rosea, si parla di cifre tra i 20.000 e i 30.000 euro lordi all’anno e i contratti, per la maggioranza, sono a progetto.