Better Call Saul 4 su Netflix: uscita

Arriva anche su Netflix la quarta stagione del prequel della serie di successo Breaking Bad che farà il suo debutto in America il 6 agosto e in Italia il giorno dopo. Un mese importante quello di agosto per Netflix: proprio a partire dai primi giorni Netflix rimuoverà le recensioni online relative a film e programmi tv. La rimozione delle recensioni avverrà però per gradi: prima gli utenti non potranno più scriverne, ma continueranno a leggere quelle già presenti, invece da metà agosto tutte le recensioni scompariranno senza lasciare traccia.

Better Call Saul 4 su Netflix: uscita, trama, anticipazioni

Better Call Saul 4 su Netflix: trama

Due anni dopo i fatti narrati in Breaking Bad, Saul Goodman lavora come commesso pasticciere in un negozio di Cinnabon, sotto falsa identità, in un centro commerciale. Preoccupato dal rischio di essere riconosciuto trascorre una vita tranquilla, passando le sue giornate a seguire notiziari, vedere film e le sue vecchie pubblicità registrate in videocassetta, che gli ricordano i tempi passati. La storia si sposta nel passato quando usava ancora il suo vero nome James McGill, e cercava in tutti i modi di affermarsi come avvocato penalista.

Better Call Saul 4 su Netflix: anticipazioni

Nella quarta stagione ci saranno sempre dieci minuti e la trama si apre con uno spoiler fondamentale: la morte del fratello Chuck accelera la trasformazione di Jimmy in Saul. Jimmy si addentra nel mondo del crimine mettendo a rischio il suo futuro professionale e la sua relazione con Kim. Una scomparsa che influenza anche ex colleghi Howard e la stessa Kim. Mike, invece, ha un ruolo sempre più attivo come consulente di sicurezza della Madrigal Electromotive. È un momento complicato per chi collabora con Gus Fring, perché il crollo di Hector influenza tutto l’universo criminale di Albuquerque, facendo precipitare il cartello nel caos e rovinando i piani di Gus e Nacho.

Leggi anche: