Buon 2 Giugno: cosa si festeggia?

Il 2 giugno è una data importante per gli italiani, visto che nel 1946 si tenne un referendum per la prima volta a suffragio universale in cui i cittadini vennero chiamati a scegliere tra monarchia e repubblica. A vincere fu la repubblica e da allora si festeggia questa ricorrenza. Solo tra gli anni Settanta ed il 2001 veniva festeggiato la prima prima domenica di giugno e non il 2 nello specifico, ma semplicemente per evitare che ci fosse un giorno festivo in più a causa della crisi economica.

Leggi anche:

Buon 2 Giugno: 5 frasi per celebrare la Festa della Repubblica

Ecco le 5 frasi da ricordare per celebrare la Festa della Repubblica:

  • Dietro ogni articolo della Carta Costituzionale stanno centinaia di giovani morti nella Resistenza. Quindi la Repubblica è una conquista nostra e dobbiamo difenderla, costi quel che costi. (Sandro Pertini)
  • La Costituzione è il fondamento della Repubblica. Se cade dal cuore del popolo, se non è rispettata dalle autorità politiche, se non è difesa dal governo e dal Parlamento, se è manomessa dai partiti verrà a mancare il terreno sodo sul quale sono fabbricate le nostre istituzioni e ancorate le nostre libertà. (Luigi Sturzo)
  • La bandiera italiana è un vessillo di libertà conquistata da un popolo che – ha detto – si riconosce unito, che trova la sua identità nei principi di fratellanza, di eguaglianza, di giustizia. Nei valori della propria storia e della propria civiltà. (Carlo Azeglio Ciampi)
  • Quelli che hanno in animo di occupare le più alte cariche di governo devono possedere tre doti: innanzitutto, attaccamento alla costituzione stabilita, in secondo luogo una grandissima capacità nelle azioni di governo, in terzo luogo virtù e giustizia. (Aristotele)
  • In questa Costituzione c’è dentro tutta la nostra storia, tutto il nostro passato, tutti i nostri dolori, le nostre sciagure, le nostre glorie: son tutti sfociati qui negli articoli. (Piero Calamandrei)