La prima edizione di Core Festival ha preso ufficialmente il via venerdì 7 giugno 2019 nella sede dell’ex Dogana a Treviso, la stessa location in cui per anni è andato in scena Home Festival. Il founder di Home Entertainment Amedeo Lombardi ha subito accolto la stampa prima del debutto, parlando dei numeri della manifestazione e di quello che potrebbe accadere nel futuro. Insieme a Home Entertainment anche il brand Aperol Spritz ha organizzato questa tre giorni di musica, così a fine conferenza con i giornalisti, non poteva mancare un buon bicchiere di spritz per brindare insieme all’inizio di questa bella avventura.

Tre palchi, tanta musica no stop dalle 17.00 fino a mezzanotte. I ragazzi presenti hanno fatto la spola da un palco all’altro per poter ascoltare tutti gli artisti presenti nella line up della giornata. Sul main stage hanno stupito i Pinguini Tattici Nucleari con la loro musica energica, mentre nel Sun68 Stage, un enorme struttura circense affiancata da un mini luna park, si è scatenato un vero e proprio delirio per Myss Keta (la cui vera identità ancora non è stata rivelata) e per Ghemon, con tanto di boato sul brano “Rose viola”, che il cantante ha presentato all’ultima edizione del Festival di Sanremo. Alla fine del suo live tutti di corsa al palco principale per la chiusura di Calcutta che ha suonato per più di un’ora.

Leggi anche:

Non solo musica. Nell’area si trovano molti stand con prosciutto San Daniele, pizza, panini gourmet, carne alla griglia, hot dogs, hamburgers, piadine e appetizers, cannoli siciliani, crepes, gelati, waffle e tante soluzioni studiate ad hoc per vegani e vegetariani. Ovviamente troviamo i punti ristoro con birra, vino e ovviamente tantissimo Aperol Spritz, main sponsor della manifestazione.