Versioni Varie

La volpe e il leopardo

Una volpe e un leopardo gareggiavano sulla bellezza. Vantandosi il leopardo ogni momento della varietà di colore del corpo, la volpe prendendo la parola diceva: “Ed io quanto sono più bello di te, che ho non il corpo, ma l’intelligenza furba?” La favola dimostra che il mondo della mente è migliore della bellezza del corpo.

Un tipo poco raccomandabile

Menone il Tessalo essendo desideroso di portare a termine queste cose, pensava che fosse più semplice la strada per spergiurare, mentire e ingannare, e che allo sciocco lo stesso fosse semplice e vero. Come uno è fiero per la pietà, la verità e la giustizia, così Menone era fiero di poter illudere e deridere gli […]

Clearco

Clearco era amante della guerra: ma sembrava essere bellicoso in questa poiché era amante del pericolo e combattendo di giorno e di notte (era) accorto verso i nemici e nelle sciagure. Infatti era capace di riflettere affinché l’esercito avesse le cose necessarie e (era capace) di disporre ogni cosa. Faceva ciò per essere pericoloso: e […]

Il ceramico

Il quartiere di Ceramico prende il nome dall’eroe Ceramo, e essendo detto questo Dioniso che era anche di Arianna: si trova a destra la prima stoà chiamata regale, dove il re arconte stabilisce il potere di un anno chiamato “basileia”. Stanno sopra al mattone di questa stoà statue di terracotta. Teseo che colpisce sul mare […]

Le beatitudini

Beati i poveri, poiché è vostro il regno di Dio. Beati gli affamati, poiché Dio vi nutrirà. Siete beati quando gli uomini vi odieranno, e quando vi limiteranno, e vi rimprovereranno e ripudieranno il vostro nome come dannoso a causa del figlio dell’uomo: ringraziate in ogni giorno ed esultate, infatti sarà grande la vostra ricompensa […]

I falsi profeti

Discostatevi dai falsi profeti, i quali vengono presso di voi in vestiti di pecore, ma interiormente sono lupi rapaci. Li riconoscerete dai loro frutti: in nessun modo raccolgono uve dai pruni o fichi dai triboli? Così ogni albero buono produce bei frutti, ma l’albero marcio produce cattivi frutti: l’albero buono non può produrre frutti cattivi, […]

Enea giunge nel Lazio di Appiano

Versione greco del testo Enea, figlio di Anchise e di Capi, era nel pieno della forza nella guerra di Troia. Dopo l’espugnazione di Troia fuggiva. E dopo un lungo vagare approda ad una costa dell’Italia, chiamata Lorenzio: e là c’era il suo esercito, e chiamano la costa Troia. C’era anche il re degli Italici Aborigeni […]

Il tonno e il delfinio

Traduzione   Un tonno è inseguito da un delfino. Poiché sta per essere catturato, da un violento assalto è trasportato verso un’isola. Ma il delfino è spinto da quell’impeto e avanza verso l’isola. Quando il tonno si gira e vede il nemico esanime, dice: «Ma per me la morte non è più dolorosa: infatti l’autore […]

Il clima dell'India

Traduzione In esso allora tutti i fiumi indiani scorrevano pieni di acqua e fango e di forte corrente: era infatti l’anno stagionale al quale il sole dopo cambiamenti si rivolge del tutto in estate: in questa stagione acque raccolte dal cielo sono condotte giù verso la terra indiana e le nevi quelle del Caucaso, dove […]

Alcuni animali sacri in Egitto

Traduzione   L’ippopotamo è sacro nel nomo Papremite, agli altri Egiziani non è sacro. Questo animale è quadrupede, aveva l’unghia come anche i buoi, la criniera di cavallo, mostrava denti sporgenti, coda e voce di cavallo. La sua pelle è così carnosa che essendo secca si producono dardi e aste da essa: e gli Egizi […]