Come effettuare una candidatura spontanea

Quando si cerca lavoro, può capitare di imbattersi in annunci che si ritengono interessanti e ai quali ci si può candidare con la candidatura spontanea. Quest’ultima deve essere accompagnata da una lettera di presentazione che, come abbiamo detto spesso,  è fondamentale e fa in modo che il responsabile delle risorse umane veda di voi, oltre al curriculum, scritto nero su bianco quali sono le vostre ambizioni, intenzioni e volontà. Se una lettera di presentazione è scritta bene, chi si occupa delle assunzioni la valuterà in modo positivo e deciderà di chiamare il candidato per un colloquio conoscitivo che dovrà confermare le impressioni avute dalla lettera. Prima di procedere e vedere nel dettaglio la lettera di presentazione per la candidatura spontanea, rivediamo insieme come articolare la lettera.

Lettera di presentazione per autocandidarsi: come articolarla

Ricordiamo velocemente quali sono i punti essenziali da non dimenticare, assolutamente, quando scrivete una lettera di presentazione:

  • i dati del mittente (nome, cognome, numero di telefono e indirizzo mail)
  • i dati del destinatario (possibilmente nome e cognome, per indirizzarla ad una persona precisa)
  • il luogo e la data (la lettera deve essere aggiornata, non bisogna dare l’impressione di avere inviato un documento datato o lasciato al caso, con testi standard)
  • il consenso al trattamento dei dati personali aggiornato (con riferimento al d.lgs. 196/2003: deve essere segnalato soprattutto nel Curriculum Vitae, ma indicarlo nella lettera è segno di completezza)

potrete dividere il contenuto della vostra lettera in 3 parti e affrontare con chiarezza questi punti:

  • chi sono e il perché della lettera: evitate di ripetere nome e cognome ma cercate di presentarvi con altre parole, se siete laureati potreste iniziare con:”sono un giovane laureato in…”
  • motivazioni, obiettivi, qualità e punti di forza: soffermatevi su questi punti spiegandoli con chiarezza
  • ringraziamenti e conclusioni: nell’ultima parte si ringrazia per l’attenzione e si dichiara di rimanere in attesa per eventuali chiarimenti e/o proposte

Rispettate questi punti, esprimetevi con chiarezza e la vostra lettera sarà perfetta; ora vediamone un esempio.

Lettera di presentazione per autocandidarsi: esempio

Passiamo subito dalla teoria alla pratica dandovi un esempio di come deve essere scritta un lettera di presentazione per autocandidarsi:

Mario Bianchi
Via delle Rose n. 1209
41100 Modena

Spett. MEDIALOOK
Corso Vercelli 11
41100 Modena
Modena, 18 gennaio 2017
Oggetto: candidatura per l’area commerciale

Egregio Signor Griffino,

vorrei sottoporre alla Vostra cortese attenzione il mio interesse ad un eventuale assunzione nella Vostra azienda, leader nel settore dell’abbigliamento.
Ho un particolare interesse per l’area commerciale, nella quale ho già maturato una prima conoscenza professionale.
Come potete vedere dal Curriculum Vitae in allegato, dopo aver conseguito il diploma di ragioniere perito commerciale ho frequentato un corso per approfondire le conoscenze informatiche e parlo abbastanza bene il tedesco e l’inglese.
Ritengo di essere una persona socievole, dinamica, volenterosa e desiderosa di imparare.
Sono disponibile fin da subito anche per un’assunzione a tempo determinato o con contratto di Formazione e Lavoro. Sono altresì disponibile a frequentare eventuali corsi di formazione ed a fare trasferte anche all’estero. Spero pertanto che vorrete considerare la mia candidatura.
In attesa di poter avere un colloquio con Voi, ringrazio per l’attenzione riservatami e porgo distinti saluti.

MARIO  BIANCHI

L’importante è scrivere la vostra lettera in modo chiaro, leggibile, educato ed esprimere al meglio le vostre capacità e le vostre volontà.

licca qui per dare un’occhiata ad un esempio:

Leggi le altre dritte: