MMA: le origini e la storia

MMA è l’acronimo inglese di ‘mixed martial arts‘ che sta per arti marziali miste. Si tratta di uno sport da combattimento a contatto pieno il cui regolamento consente l’utilizzo sia di tecniche riconducibili ad arti marziali, sia di tecniche di lotta libera. Le origini di questa attività sono riconducibili all’antico pancrazio greco, ovvero lo sport introdotto nei Giochi Olimpici nel 648 a.C. che consisteva in un misto di lotta e pugilato. Agli atleti era consentito utilizzare ogni tipo di tecnica per sconfiggere l’avversario, anche quelle più cruente. Successivamente l’imperatore Teodosio proibì le attività pagane, comprese le Olimpiadi, quindi si riparlò di arti marziali miste solo nel XIX secolo. Fu in Giappone che si diffusero principalmente gli incontri di combattimento interstile conosciuti come Merikan, anche se questo sport divenne davvero popolare solo negli anni Settanta del XX secolo grazie a Bruce Lee e all’introduzione del jeet kune do. Le idee dell’artista marziale furono di ispirazione per il consolidamento dell’odierno sistema di MMA che scaturì specificatamente da due stili di lotta: brazilian jiu-jitsu e shoot wrestling.

Leggi anche:

MMA: le regole

Le regole più diffuse inerenti al mondo del MMA sono le cosiddette “Unified Rules of Mixed Martial Arts” codificate dalla commissione atletica del New Jersey nel 2000. Le più rilevanti sono le seguenti:

  • ogni round ha una durata di 5 minuti con 1 minuto di pausa fra i round;
  • i match si svolgono sulla durata dei 3 round;
  • tutti gli atleti dovranno combattere con dei pantaloncini approvati dalla commissione;
  • 3 giudici giudicheranno ogni round ed il vincitore di ognuno riceverà 10 punti, il perdente 9 o meno;
  • la categoria dei pesi massimi ha un limite massimo di peso di 265 libbre (circa 120 kg);
  • le gomitate sono ammesse purché non si colpisca di punta;
  • sono vietati calci e ginocchiate alla testa di un avversario a terra.

MMA: i campioni più importanti

La più importante organizzazione nel campo delle MMA a livello globale è la Ultimate Fighting Championship. Secondo le sue stime, i campioni che hanno stabilito maggiori record nell’attività sportiva sono i seguenti:

  • Campione più giovane: Jon Jones;
  • Campione più anziano: Randy Couture;
  • Campione con il regno più lungo: Anderson Silva;
  • Maggior numero di titoli: Randy Couture;
  • Maggior numero di incontri: Jim Miller;
  • Maggior numero di vittorie: Donald Cerrone;
  • Maggior numero di finalizzazioni: Donald Cerrone;
  • Maggior numero di vittorie per KO: Vitor Belfort;
  • Maggior numero di vittorie per sottomissione: Charles Oliveira;
  • Maggior numero di vittorie per decisione: Georges St-Pierre.