Tatuaggi: i prezzi 2020

Quanto costa fare un tatuaggio? Ovviamente, non possiamo dare una risposta unica, in quanto il prezzo di un tattoo varia in base alle dimensioni, ai colori utilizzati e soprattutto al centro in cui vi recate. Il primissimo consiglio che vogliamo darvi è di non fidarvi di chi propone prezzi troppo bassi, in quanto potrebbero insorgere seri problemi come infezioni o allergie dovute all’utilizzo di inchiostri di bassa qualità. Detto questo, non ci rimane che capire a quanto ammonta la spesa in base al soggetto e al tipo di tatuaggio che avete in mente: non vi rimane che continuare a leggere!

Non perdere: Rimozione tatuaggi: prezzo e come funziona

Costo Tatuaggio: cosa sapere

Come dicevamo, i prezzi dei tatuaggi variano in base ad una serie di fattori: le dimensioni e la complessità, i colori utilizzati, ma anche il nome del tatuatore o del negozio, la città e soprattutto la qualità di strumenti e colori. In generale, possiamo dire che un tatuaggio piccolo parte da 50 euro, mentre un tatuaggio semplice di grandezza medio-grande costa intorno alle 200 euro. I costi però salgono notevolmente in base poi alla complessità del disegno e ai colori utilizzati: in molti casi servono ore di lavoro e più sedute, quindi i prezzi salgono notevolmente.

Tatuaggi, quanto costano: esempi

Se vogliamo fare qualche esempio, un tatuaggio piccolo e semplice su avambraccio, piede o collo parte da 50 euro, mentre sul braccio costa tra le 50 e le 250 euro. Se invece il tattoo è più grande e particolareggiato, i costi salgono fino a 900 euro per il braccio, a 500 euro per l’avambraccio, a 80 euro per il piede e a 100 euro per il collo. Per quanto riguarda i tatuaggi Maori, i piccoli costano intorno alle 70 euro, mentre i grand vanno da 180 a 1.000 euro. I tatuaggi Dybala costano tra le 100 e le 300 euro. Per quanto riguarda invece i tatuaggi sulla schiena, si va da quelli più piccoli che costano 50 euro e si arriva a bel 1.500 euro se il tatuaggio è grande, lavorato e colorato.

Potrebbero interessarti: