Esami terza media 2020: il primo con le norme anti-covid

Giorno 3 giugno, in Italia, si sono sostenuti i primi esami di terza media in previsione e nel rispetto delle norme anti-covid. E’ il caso dell’Istituto Manin di Roma che, per via dell’autonomia scolastica, è stato il primo a dare inizio agli esami. Come tutti sappiamo, le modalità per quest’anno sono cambiate e includono lo svolgimento degli esami in modalità online e ridotta con la sola discussione sull’elaborato che i ragazzi hanno concordato in anticipo con i propri professori. Andiamo a scoprire più da vicino come si sono svolti gli esami all’Istituto Manin di Roma.

Esami di terza media 2020: il caso dell’Istituto Manin di Roma

Presso l’Istituto Manin di Roma, gli esami di terza media sono iniziati e saranno in corso fino alla fine della settimana. La preside si è così pronunciata: “Abbiamo pensato di gestire questo momento di accompagnamento dei ragazzi ad una fase ancora legata al percorso scolastico inglobando l’esperienza scolastica con questo, che è un momento di conversazione e di ragionamento fatto insieme. Siamo stati un pò i precursori: è stata una idea dei docenti di questo istituto pensare a questo come ad un momento di accompagnamento, di crescita ed anche di soddisfazione dei ragazzi, è giusto che la scuola si sia impegnata in questo senso. Azzerati i contatti a causa dell’emergenza coronavirus, i ragazzi ne sono usciti ‘disanimati’ rispetto alla relazione con la scuola: la discussione serve anche a questo”.

Esami di terza media 2020 all’Istituto Manin di Roma: le testimonianze dei ragazzi

L’emergenza COVID-19 ha messo tutti a dura prova e i ragazzi, in particolare, sono stati privati della possibilità di andare a scuola dovendo sostenere gli esami in modalità online. L’Istituto Manin di Roma è stato il primo ad iniziare e alcuni ragazzi si sono detti agitati ed emozionati all’idea di dover sostenere il colloquio davanti ad uno schermo ma guardando comunque i professori e il preside dritto negli occhi. I ragazzi verranno divisi in 4 gruppi di 3 ragazzi e tutto si svolgerà nel pieno rispetto e osservanza delle norme anti-covid.

Non perderti: