Facebook predispone un tool per capire se i dati sono stati rubati

Facebook sta cercando di arginare il più possibile lo scandalo di Cambridge Analytica e, da oggi, ha deciso di mettere a disposizione uno strumento per capire se i dati di qualsiasi profilo sono stati rubati. Secondo le ricostruzioni i dati raccolti dal ricercatore Aleksandr Kogan e poi passati illecitamente all’azienda non erano solo di chi ha materialmente utilizzato l’app “This Is Your Digital Life” ma anche quelli di tutti gli amici di tali utenti, per un totale di circa 87 milioni di account nel mondo. Da qualche giorno la società di Mark Zuckerberg ha cominciato a comunicare ai profili derubati il furto illecito di dati con una notifica ma, se ancora non avete ricevuto nessun avviso, potete anche sfruttare un piccolo tool e togliervi la curiosità.

Il tool per capire se i dati sono stati rubati: come funziona

Il Centro assistenza di Facebook ha deciso di includere una sezione che permette di capire se i propri dati o quelli degli amici sono stati utilizzati illecitamente dalla società Cambridge Analytica. La procedura da seguire è semplice  e veloce: basterà cliccare sul link https://www.facebook.com/help/1873665312923476?helpref=search&sr=1&query=cambridge  da un browser dove si è connessi con il proprio account Facebook. In questo modo saprete immediatamente se voi o qualcuno dei vostri amici ha mai utilizzato l’app incriminata “This Is Your Digital Life” e, di conseguenza, se i vostri dati sono stati rubati o meno da Cambridge Analytica.