Traianus imperator fortis miles et rei militaris peritus erat. Suo exercitu multas gentes vincebat; pedites atque equites Romani, sub Traiani imperio, magno impetu pugnabant et hostium exercitus fuderunt: ita exercitus Romani pervenerunt usque ad remotas planities Orientis. Sed Traianus etiam princeps iustus atque benevolus erat. Olim anus constitit ante imperatoris equum et manus protendebat iustitiamque petebat in filii interfectores: suam spem in Traiano ponebat. Imperator diu dubitavit, sed denique fidem anus non decepit. Nam sicarios punivit; inde suo exercitu rursus iter fecit.

Traduzione

L’imperatore Traiano era un forte soldato ed esperto dell’arte militare. Sconfiggeva con il suo esercito molti popoli; i soldati e i cavalieri romani, sotto il comando di Traiano, combattevano con grande impeto e sbaragliarono l’esercito dei nemici: così gli eserciti romani giunsero fino alle lontane pianure d’Oriente. Ma Traiano era anche un imperatore giusto e benevolo. Un giorno un vecchio si fermò davanti, tendeva la mano e chiedeva giustizia per gli uccisori del figlio: poneva la sua speranza in Traiano. L’imperatore rifletté a lungo, ma alla fine non deluse la fiducia del vecchio. Infatti punì gli assassini; poi riprese il cammino con il suo esercito.