Saturnus, filius Caeli et Terrae, olim in Italiam venit et in Latio constitit, apud Ianum regem. Ibi haud procul a Ianiculo oppidum condidit et Italis primus agriculturam ostendit. Sub Saturno rege incolae Italiae securam et beatam vitam vivebant, sine bellis et periculis; quare posteri illam aetatem appellaverunt auream. Postea Latinus in illis locis imperavit. Sub hoc rege Graeci Troiam ceperunt et deleverunt. Hinc Aeneas, Anchisae filius, cum multis Troianis fugit et in Italiam pervenit.

Traduzione

Saturno, figlio di Cielo e Terra, un giorno giunse in Italia e si fermò nel Lazio, presso il re Giano. Qui, non lontano dal Gianicolo fondò una città e per primo spiegò l’agricoltura agli Italici. Sotto il re Saturno gli abitanti dell’Italia conducevano una vita sicura e beata, senza guerre e pericoli; perciò i posteri la chiamarono “età dell’oro”. Poi in quei luoghi regnò Latino. Sotto questo re i Greci espugnarono e distrussero Troia. Da qui Enea, figlio di Anchise, fuggì con molti Troiani e giunse in Italia.