Laocoon, Apollinis sacerdos, contra voluntatem Apollinis uxorem duxit atque liberos procreavit. Olim sacrum faciebat Neptuno ad litus. Apollo, tunc occasione data, a Tenedo per fluctus maris dracones misit duos, ut filios Antiphontem et Thymbracum necarent. Laocoon filiis auxilio succurit, sed dracones eum quoque necaverunt. Cum Troiani statuerant equum ligneum in arcem Minervae ducere, Laocoon hastam in equum miserat ut armis resonaret.

Traduzione

Laocoonte, sacerdote di Apollo, si sposò contro la volontà di Apollo e generò figli. Un giorno faceva un sacrificio a Nettuno sulla spiaggia. Apollo allora, offertasi l’occasione, mandò da Tenedo, attraverso le onde del mare, due serpenti, affinché uccidessero i figli Antifonte e Timbraco. Laocoonte giunse in soccorso dei figli, ma i serpenti uccisero anche lui. Quando i Troiani decisero di portare il cavallo di legno sulla rocca di Minerva, Laocoonte aveva lanciato un’asta verso il cavallo, affinché riecheggiasse con le armi.