Bos est omnium animalium pretiosissimum. Nemo ignorat patientiam, gravitatem et utilitatem bovis. Nullum animal mitius et patientius voluntati hominum paret. Etiam muli, equi et asini saepe glebas aratris volvunt, sed vis boum est maxima. Boves praebet immensa beneficia: nobis dant pelles, quibus calceos, tentoria, utres conficimus; gravissimos currus trahunt, profundos sulcos aratro ducunt. Merito igitur ab antiquissimis poetis usque ad recentissimos amplissimas laudes bos habuit.

Traduzione

Il bue è il più valido di tutti gli animali. Nessuno ignora la pazienza, la costanza e l’utilità del bue. Nessun animale sembra più mite e più paziente di fronte alla volontà degli uomini. Anche i muli, i cavalli e gli asini spesso rivoltano le zolle con gli aratri, ma la forza del bue è massima. I buoi offrono immensi benefici: a noi danno pelli, con le quali confezioniamo calzature, tende da accampamento, otri; trainano pesantissimi carri, tracciano profondi solchi con l’aratro. Il bue dunque ebbe, meritatamente, immense lodi dai poeti più antichi fino ai più recenti.