Anarchia: tutto quello che dovete sapere su questo termine

Esistono innumerevoli parole nella lingua italiana e non possiamo dire con certezza di conoscerle tutte e con i rispettivi significati. Alcune parole le conosciamo perché le sentiamo ripetere più volte, le leggiamo nei libri di scuola e le sentiamo pronunciare in programmi televisivi e radiofonici. La parola che ci interessa analizzare oggi è anarchia, e lo faremo dal punto di vista del suo significato vedendo anche degli esempi d’uso. Siamo sicuri che una volta letto e analizzato il significato e visti alcuni esempi d’uso, vi sarà semplice memorizzare la parola e sarete sicuramente più pronti e consapevoli se in futuro vi doveste trovare ad usarla.

Anarchia: cosa significa questa parola

Come siamo soliti fare, quando vogliamo darvi delle definizioni chiare e corrette corriamo subito a sfogliare le pagine dell’enciclopedia Treccani e vi riportiamo il significato della parola in questione. Oggi parliamo di anarchia e scopriamo insieme qual è il significato:

  1. Mancanza di governo, come stato di fatto, sia per assenza di un valido potere a causa di rivoluzioni, sia per inefficienza dell’esercizio del potere da parte di coloro che ne sono investiti: instaurarefar cessarereprimere l’a.; periodo di anarchia. Per estensione disordine, confusione, stato di un luogo dove ciascuno agisce a suo arbitrio e senza ordine o regola.
  2. In senso storico-politico, dottrina che propugna l’abolizione di ogni governo sull’individuo e, soprattutto, l’abolizione dello stato, da attuare eliminando o riducendo al minimo il potere centrale dell’autorità; sviluppatosi nella 2a metà del sec. 19°, il movimento anarchico (che fu soprattutto guidato da M. Bakunin e da P. Kropotkin) sostiene un estremo decentramento dei poteri amministrativi della società, affinché i lavoratori possano organizzare da sé la proprietà e l’amministrazione dei mezzi di produzione.

Ora che abbiamo chiarito quale sia le definizione, passiamo alla pratica con gli esempi d’uso.

Anarchia: qualche esempio d’uso

Oltre a prendere direttamente la definizione dall’enciclopedia Treccani, comunicarvela con lo scopo di farvela memorizzare, il secondo passo da fare è quello di vedere in pratica qualche esempio d’uso in modo che sia ancora più facile per voi memorizzarla:

  1. In quel paese vige anarchia totale.
  2. Si deve intervenire per far cessare l’anarchia.
  3. Si sta lavorando per instaurare l’anarchia.

Potrebbero interessarti anche: