Italiano

  • Materia: Italiano
  • Visualizzato: 1440 volte
  • Data: 2014-10-13
  • Autore: elisa nisticò

Pianto antico

Riassunto, analisi e commento della poesia Pianto antico di Giosuè Carducci.

Pianto antico: commento

Pianto antico nasce dalle memorie autobiografiche del poeta.
Essa svolge il motivo del contrasto tra il sentimento della vita e il sentimento della morte (intesa alla maniera positivistica) come fine delle sensazioni e annullamento della persona.

Fu scritta alcuni mesi dopo la morte del figlioletto Dante, ma il grande dolore personale è rivissuto nel contesto di un dolore universale; lo sottolinea il titolo stesso della poesia, Pianto Antico, pianto, cioè, di sempre, di ogni padre colpito, per la morte dei figli, nei suoi affetti più profondi.

Questo superamento dell’esperienza personale conferisce al dolore del poeta, espresso nella poesia, un tono pacato, composto e virile.

Pianto antico: riassunto

È giugno, il melograno del piccolo giardino della casa del poeta si è ricoperto di foglie e di fiori vermigli, avvolto dalla luce e dal calore della primavera. Per il figlio del poeta, invece, e per tutti gli altri morti il sonno della morte è eterno.