GIORNATA CONTRO L'OMOFOBIA: RIFLESSIONI E MANIFESTAZIONI PER IL 17 MAGGIO 

Il 17 maggio viene celebrata la Giornata Mondiale contro l'Omofobia, principalmente per sconfiggere ed eliminare completamente questo pregiudizio nei confronti degli omosessuali e del loro mondo. Nell'arco della giornata la gente sarà invitata a riflettere sulla questione e si svolgeranno una serie di manifestazioni sia in Italia che all'estero. Le manifestazioni sono sane e intelligenti, si fanno nel segno della pace, della convivenza e della tolleranza tra le persone; questo dovrebbe essere lo spirito giusto ma purtroppo, a volte, capita che queste manifestazioni sfocino in atti di violenza: per cui, se avete intenzione di partecipare anche voi ad alcune di questi eventi, tenete sempre a mente queste due parole: rispetto e tolleranza. Nel frattempo continuate a leggere: vi daremo tutte le informazioni necessarie sulla Giornata contro l'omofobia 2017

Scopri di più sul significato di Omofobia: 

Giornata contro l'Omofobia: riflessioni e manifestazioni per il 17 maggio

GIORNATA CONTRO L'OMOFOBIA 2017: LA BANDIERA ARCOBALENO

Sono anche tanti i personaggi noti che partecipano attivamente al movimento contro l'omofobia, come Vladimir Luxuria o Imma Battaglia e il simbolo della lotta contro l'omofobia è la bandiera dell'arcobaleno. I colori dell'arcobaleno sono diversi tra loro, ma insieme formano una bella armonia e quando la bandiera sventola in aria è l'idea di pace quella che ci arriva. Allo stesso modo dei colori dell'arcobaleno, anche gli essere umani, anche se diversi tra loro, devono trovare la giusta armonia per vivere in pace e serenità. L'obiettivo di queste manifestazioni è la sensibilizzazione all'accettazione della diversità nel mondo. Come spesso capita di leggere o di sentire, "la diversità è negli occhi di chi la vede", ed è proprio così: agli occhi di Dio siamo tutti uguali, a prescindere dal colore della pelle, degli occhi e dell'orientamento sessuale, quindi sta a noi seguire le sue orme e non fare delle discriminazioni.
 

GIORNATA MONDIALE CONTRO L'OMOFOBIA 2017: I MOTIVI PER CUI SI CELEBRA

La Giornata Mondiale contro l'omofobia è una ricorrenza promossa dall'Unione Europea e che si celebra ogni anno, a partire dal 2007, il 17 maggio. Il progetto è quello di promuovere e organizzare eventi internazionali per sensibilizzare la gente e combattere i fenomeni dell'omofobia, della bifobia e della transfobia. Vanno infatti considerati i danni psicologici, e purtroppo anche fisici, che queste persone subiscono nel momento in cui vengono discriminate, allontanate e offese perché sono diverse; danni che si portano dentro per tutta la vita, che cambiano la persona e che si ripercuotono su ciò che si diventa. Alcuni riescono a nascondere il disagio, a rispondere con un sorriso alle offese che ricevono; altri purtroppo non hanno questa forza, non riescono a contrastare questa violenza gratuita contro di loro e in alcuni casi non vedono altra alternativa, se non la morte. Tutto questo non è giusto, la vita è una sola e va vissuta per intero e come meglio si crede, nel rispetto di se stessi e degli altri e nessuno può permettersi di giudicare la vita altrui solo perché diversa dalla propria. L'accettazione della diversità è uno dei primi valori che i genitori dovrebbero insegnare ai propri figli; dovrebbero insegnargli il rispetto, la tolleranza e la sensibilità. Quando si arriverà a questo non sentiremo più parlare di omofobia, ma solo di un'umanità che è riuscita a trovare l'equilibrio e l'armonia proprio come i colori della bandiera dell'arcobaleno.

GIORNATA CONTRO L'OMOFOBIA: RISORSE PER RIFLETTERE

Celebrerete anche a scuola questa importante giornata oppure volete approfondire l'argomento perché vi interessa? Ecco le nostre risorse a tua disposizione: