Yondr: come funziona?

Un nuovo apparecchio sta per diventare l’incubo di milioni di studenti di scuole elementari, medie e superiori. Da quando il cellulare ha fatto il suo ingresso nella vita quotidiani i ragazzi non possono farne a meno nemmeno durante le ore di lezione. Peccato però che sia vietato. E allora come fare ad impedire l’utilizzo di smartphone e iPhone? In soccorso dei professori arriva Yondr, un sistema che si basa su una speciale “tasca” in grado di schermare totalmente le linee telefoniche. Ad ogni studente ne viene consegnata una, che poi dovrà tenere con sé. La tasca viene sigillata con un sistema di chiusura brevettato che può essere aperto solo tramite una base di sbloccaggio in possesso degli insegnanti che provvederanno a farlo solo al termine delle lezioni.

Yondr arriva in Italia

La sperimentazione negli Stati Uniti è andata bene ed è stata utile soprattutto per l’educazione degli adolescenti che spesso si isolano anche nel contesto scolastico, perdendo così le poche occasioni di interazione con gli altri. Questa soluzione è stata pensata sia per impedire agli studenti di fare altro durante le lezioni, sia per aumentare lo scambio umano con gli altri. La prima scuola ad usarlo in Italia è il liceo San Benedetto di Piacenza: arriverà anche negli altri istituti?