Versione di Isidoro di Siviglia:

Etymologia est origo vocabulorum,cuius cognitio saepe usum necessarium habet in interpretatione sua.nam dum videris unde ortum est nomenc citius vim eius intellegis. non autem omnia nomina a veteribus secundum naturam imposita sunt, sed quaedam et secundum placitum, sicut et nos servis et possessionibus interdum secundum quod placet nostrae voluntatinomina damus. sunt autem etymologiae nominum aut ex causa datae, ut reges a regendo, aut ex origine, ut homo, quia sit ex humo, aut ex contrariis, ut lucus, quia umbra opacus parum luceat Alia quoque ex nominibus locorum, urbium vel fluminum traxerunt vocabula. multa etiam ex diversarum gentium sermone vocantur, unde et origo eorum vix cernitur: sunt enim pleraque barbara nomina et incognita Latinis et Graecis.

Traduzione

l’etimologia è l’origine delle parole, la cui conoscenza spesso ha un uso necessario nella loro interpretazione. Infatti mentre sembra che da qui sia nato il nome più velocemente capirai la sua forza. Non tuttavia tutti i nomi vennero imposti dai vecchi secondo natura, ma ma qualcosa e (secundum placitum), come sia noi secondo ai servi e ai possedimenti diamo i nomi come piace alla nostra volontà. Vi sono etimologie dei nomi o dalla causa data, come i re da reggere, o dall’origine, come l’uomo, poichè è dalla terra o dai contrari come lago, poichè l’ombra illumina poco. Anche altri dai nomi dei luoghi, trassero nomi dei fiumi e delle città. Molte infatti sono chiamate dai nomi di diversi popoli da qui si vede l’origine di quelli: vi sono infatti molti nomi barbari e sconosciuti al latini e greci.