Salvatore Quasimodo nasce nel 1901 a Ragusa, in Sicilia. La sua attività poetica inizia nel 1903 con la raccolta di poesie “Acqua e terre”, incentrata sul tema della sua terra natale. La poesia che ottenne maggior successo è più tarda e risale al 1942: “Ed è subito sera”. Mentre risale al 1947 la raccolta di venti poesie intitolata “Giorno dopo giorno” che ha come tematica la liberazione in Italia.

Quasimodo è famoso anche per l’intensa attività di traduttore: nel corso della sua vita, infatti, traduce i lirici greci come Omero e anche Virgilio e Catullo.

Il poeta è considerato il maggiore esponente della corrente ermetica italiana e per questo riceve nel 1959 il Premio Nobel per la letteratura. Le principali caratteristiche della sua poetica sono:

  • una scrittura essenziale;
  • tematiche che riguardano la resistenza italiana;
  • un appassionato impegno civile e politico.

Salvatore Quasimodo mappa concettuale

Mappa Concettuale pubblicata per gentile concessione di Mapper
(http://mapper-mapper.blogspot.it/)