Nuova sigla di GOT: quello che dovete sapere

Come tutti saprete l’ottava e ultima stagione della serie tv Il trono di Spade sta quasi volgendo al termine. Tra le tante notizie che hanno letteralmente shockato il pubblico c’è quella che riguarda la nuova sigla. Oggi, insieme a voi, vogliamo scoprirne il significato e le interpretazioni andando a scoprire, se possibile, se dietro questa nuova melodia si nasconda un messaggio per noi fan su come finirà la serie. Noi, comunque, ancora non riusciamo a farci una ragione sulle tanti morti a cui abbiamo dovuto assistere fino ad ora, e non stiamo nella pelle in attesa di scoprire a chi è destinato il famosissimo trono di spade.

Leggi anche: Sigla del trono di spade: significato

Game of Thrones nuova sigla: il significato

Prima di parlare del significato della nuova sigla, ripercorriamo quelle che hanno accompagnato le passate stagioni. Al centro della vecchia sigla abbiamo assistito ad un volo d’uccello da un capo all’altro di Westeros, con le città d’ingranaggi che spuntavano dal suolo e una mappa che aiuta i lettori a orientarsi in questo mondo tutto nuovo. Dalla prima alla settima stagione, questo volo d’uccello sceglieva le sue tappe seguendo delle precise regole: i presenti nell’episodio, più tre appuntamenti fissi, la Barriera, Approdo del Re e dovunque si trovasse Daenerys Targaryen in quel momento, anche se non era presente in quel particolare episodio. Gli eventi rappresentati  della nuova sigla sono: la distruzione della barriera ad opera del drago non-morto del Re della Notte; le Nozze Rosse con tanto di testa di lupo; la nascita dei draghi di Daenerys. Il nuovo centro del mondo, il luogo dove si decidono le sorti di tutti, non è più Approdo del Re ma la Barriera che risulta essere tra le immagini centrali della nuova sigla.

Game of Thrones nuova sigla: le interpretazioni

La sigla ci conduce all’interno dei corridoi di Grande Inverno, nella cripta e nella sala principale. Arrivati ad Approdo del Re entriamo dalla porta della città, ci dirigiamo verso la Fortezza Rossa, per poi scendere giù per una torre fatta di ingranaggi, ed esploriamo, così, i sotterranei e risaliamo fino alla sala del trono. Il mondo non viene più esplorato da un continente all’altro, ma dalle torri alle sale del potere fino ai sotterranei. Due restano i simboli della serie e sono il ghiaccio e il fuoco contrapposti tra loro e che spesso rappresentano il bene e il male: Stark e Lannister,  Estranei. e Draghi, John Snow e Daenerys e finalmente vita e morte.

Non perderti:  Come finisce il trono di spade? Finale e spoiler