Lavorare come freelance: i consigli per trovare clienti

Alzi la mano chi, tra voi, è un lavoratore freelance e ha bisogno di trovare clienti. Oggi siamo qui per darvi tutte le informazioni di cui siamo a conoscenza per fare in modo che le vostre attività lavorative vengano conosciute da più persone e che riusciate, quindi, a crearvi il vostro giro di clienti. Innanzitutto prendiamoci qualche secondo per spiegare e chiarire cosa sia il lavoro freelance: il termine deriva dalla lingua inglese e indica qualsiasi soggetto che lavori come libero professionista, per società e organizzazioni, ma che non abbia alcun tipo di rapporto contrattuale che lo renda dipendente da essi. Cosa è necessario fare per trovare clienti?

Leggi anche: Lavori da libero professionista: elenco e idee

Lavoro freelance: come trovare clienti

Nel campo del freelance risulta particolarmente importante farsi conoscere e trovare clienti che possano scommettere sul vostro lavoro, il vostro operato e che possano contribuire a farvi entrare in diversi contesti lavorativi. Che voi siate architetti, copywriter, web content editor, web designer o social media manager  il fattore che contribuisce a diffondere e far conoscere il vostro lavoro è uno ed è comune a tutti: trovare clienti, e noi oggi siamo qui per darvi qualche utile consiglio affinché ci riusciate:

  1. Aprire un blog: anche se dovrete investire un po’ di denaro all’inizio, è uno dei modi migliori per farvi conoscere e iniziare a farvi una considerevole clientela;
  2. Fare il passaparola: può sembrarvi un consiglio banale, tutt’altro; se fate un lavoro soddisfacente per qualcuno a quest’ultimo non costerà nulla fare il vostro nome ad altri che necessitano del servizio che potete offrire;
  3. Partecipare a convegni, eventi e seminari: in questo modo potrete contribuire a rendere migliore la vostra preparazione e, contemporaneamente, potrete farvi conoscere;
  4. Creare un profilo Addlance: una piattaforma che promuove l’incontro tra domanda e offerta di lavoro freelance.

Lavoro freelance: come intraprendere questa carriera

Lavorare come frreelance è una scommessa con noi stessi. Dopo aver portato a termine i propri studi si dovrà iniziare a lavorare e, per farlo, si deve essere innanzitutto sicuri di quello che si sta andando a fare, si deve amare il proprio lavoro, in modo da trasmetterlo anche a chi verrà rivolgersi a voi, si devono impiegare tempo ed energie affinché si riesca nell’intento. Il primo passo per avviare la vostra attività di freelance consiste nell’aprire un blog che, contemporaneamente, vi aiuterà anche a trovare i clienti. Al giorno d’oggi tutti siamo in grado di usare internet e di visitare un blog; il trucco è renderlo il vostro perfetto biglietto da visita.

Non perderti: